venerdì, Gennaio 27, 2023
HomeNotizieDiritti UmaniManifestazioni di solidarietà con il movimento per ottenere giustizia per le vittime...

Manifestazioni di solidarietà con il movimento per ottenere giustizia per le vittime del massacro del 1988 in Iran

CNRI – Le proteste degli iraniani amanti della libertà e sostenitori del PMOI (MEK) in solidarietà con il movimento per ottenere giustizia per le vittime del massacro del 1988

Sabato 8 Ottobre un folto gruppo di iraniani amanti della libertà e sostenitori dell’Organizzazione dei Mojahedin del Popolo Iraniano  (PMOI/MEK) ad Oslo, hanno organizzato una mostra fotografica sul massacro dei 30.000 prigionieri politici (perlopiù membri e sostenitori del PMOI) dell’estate del 1988 in Iran, per denunciare i crimini contro l’umanità del regime teocratico. 

Durante il suo discorso alla manifestazione, la rappresentante in Norvegia di Amnesty International,  Astri Madland, ha espresso la sua solidarietà alla Campagna per Ottenere Giustizia ed ha detto: “Come rappresentante di Amnesty International a Lyngdal, voglio sottolineare il mio appoggio a quanto è scritto su questo foglio (la causa per ottenere giustizia). Amnesty International concorda con l’obbiettivo su cui si concentra la questione dei diritti umani in Iran, condanna la violazione dei diritti umani in Iran e gli eventi accaduti. La campagna internazionale parla di oltre 30.000 prigionieri politici giustiziati in Iran (nel 1988), ritiene che si debba indagare su tutti i crimini contro l’umanità e che gli ideatori e gli autori di questi crimini debbano essere assicurati alla giustizia”.

Contemporaneamente i sostenitori della Resistenza Iraniana nei Paesi Bassi hanno tenuto una manifestazione di fronte al parlamento olandese a L’Aja, sabato 8 Ottobre, per protestare contro la crescente ondata di esecuzioni compiute dal disumano regime dei mullah in Iran. I partecipanti hanno espresso la loro solidarietà alla Campagna per Ottenere Giustizia per il massacro dei 30.000 prigionieri politici del 1988 in Iran ed hanno chiesto che i leaders del regime dei mullah vengano processati per crimini contro l’umanità.

In Canada gli iraniani amanti della libertà e sostenitori del PMOI (MEK) hanno tenuto una manifestazione giovedì 6 Ottobre 2016 di fronte al Parlamento Federale di Ottawa per esprimere la loro solidarietà al Movimento per Ottenere Giustizia ed hanno chiesto la fine delle esecuzioni in Iran. Hanno chiesto inoltre che i responsabili del massacro del 1988 vengano processati dai tribunali internazionali ed hanno sollecitato il riconoscimento e la registrazione ufficiale di questo crimine contro l’umanità nella risoluzione annuale del Consiglio dell’ONU per i Diritti Umani.

 

FOLLOW NCRI

70,088FansLike
1,634FollowersFollow
40,892FollowersFollow