mercoledì, Novembre 30, 2022
HomeNotizieIran NewsIran: Proteste degli studenti in varie città

Iran: Proteste degli studenti in varie città

con slogan come “I prigionieri politici devono essere liberati” e “Uno studente muore piuttosto che soccombere all’oppressione”

Nella città di Bandar Abbas, le manifestazioni di protesta degli studenti dell’Università di Hormozgan sono iniziate alle 14:30. Gli studenti, che si erano radunati al cancello d’ingresso dell’università, hanno gridato: “I prigionieri politici devono essere liberati”, “Gli studenti in carcere devono essere liberati” e “Rouhani, che ne è stato delle tue promesse?”

Nella città di Babol, nonostante i disordini creati da alcuni elementi di Herasat (elementi dell’intelligence del regime all’interno dell’università), gli studenti dell’Università di Noushiravan si sono radunati per protestare perché gli era stato vietato di usare un microfono ed hanno gridato: “Uno studente muore piuttosto che soccombere all’oppressione”.

Anche gli studenti dell’Università Jondi Shapour di Ahvaz hanno inscenato una protesta in occasione della Giornata dello Studente. Elementi dell’intelligence, “Herasat”, controllavano da vicino gli studenti temendo il diffondersi delle proteste. Gli studenti mostravano dei cartelli che dicevano: “Questa è un’università, non una base”.

Anche gli studenti universitari di Esfahan e Shahroud e quelli dell’Università Internazionale di Qazvin hanno organizzato delle manifestazioni per commemorare la Giornata dello Studente. Portavano cartelli con slogan di protesta contro le squallide condizioni delle università.

Segretariato del Consiglio Nazionale della Resistenza Iraniana

7 Dicembre 2014

 

FOLLOW NCRI

70,088FansLike
1,633FollowersFollow
40,400FollowersFollow