giovedì, Gennaio 26, 2023
HomeNotizieIran NewsINTERVENTO DELL'ON. CICCIOLI PRESIDENTE COMITATO ITALIANO PER L’IRAN LIBERO AL GRAN RADUNO...

INTERVENTO DELL’ON. CICCIOLI PRESIDENTE COMITATO ITALIANO PER L’IRAN LIBERO AL GRAN RADUNO DEGLI IRANIANI A PARIGI

Cari amici iraniani,
Vi porto il saluto del Comitato Italiano di Parlamentari e Cittadini per un Iran Libero e della maggioranza dei membri del Parlamento e del Senato Italiano. Siamo una numerosa delegazione e questo sottolinea la nostra adesione alla vostra lotta. In Italia pensiamo che l’Occidente non debba rimanere a guardare il governo iracheno opprimere gli oppositori dei mullah, ad Ashraf e a Camp Liberty, e non deve lasciare che le Nazioni Unite e il suo Statuto siano vanificati. Al momento, l’inazione delle Nazioni Unite nei confronti del governo iracheno, che viola costantemente gli impegni presi con le Nazioni Unite stesse, è incomprensibile. Il Rappresentante Speciale del Segretario Generale deve reagire di fronte alla violazione dei diritti fondamentali dei residenti. Deve prendere energicamente posizione contro l’interferenza del regime iraniano nel destino dei richiedenti asilo che sono sfuggiti al suo dominio, perché questo costituisce una violazione della legislazione internazionale in materia di rifugiati. Fino a che ai mullah verrà consentita una tale interferenza su tale questione, un miglioramento della situazione di Camp Liberty sarà impossibile. Tre anni fa, nel 2009, proprio in questi giorni, la Primavera Iraniana avrebbe potuto dare i suoi frutti se l’Occidente non fosse rimasto in silenzio e l’avesse appoggiata con voce chiara e mezzi concreti. E’ stata persa una grande occasione! In quei giorni, l’Italia aprì le porte della sua ambasciata a Teheran al popolo oppresso e nel 2011 ha accettato di accogliere nei suoi ospedali di Roma i residenti di Ashraf feriti perché potessero ricevere cure adeguate. Ma questo non è abbastanza.
Poiché la Corte d’Appello degli Stati Uniti, come quella Europea ha espresso il suo parere favorevole per la rimozione dell’organizzazione dei Mojahedin del Popolo dalla lista terroristica degli Stati Uniti, noi dobbiamo ottenere un appoggio attivo e concreto per l’opposizione democratica ai mullah, cioè il Consiglio Nazionale della Resistenza Iraniana con la leadership di Madame Rajavi, e riconoscerla come l’alternativa per il futuro dell’Iran. Questo aiuterà a realizzare il principale obiettivo del popolo iraniano, la libertà, e fornirà a noi un’arma efficace nell’occuparci dei progetti nucleari dei mullah ed il suo vergognoso sostegno al terrorismo internazionale.
Noi italiani siamo con Voi e con l’Iran Libero.
Salutiamo con grande affetto la lotta di Maryam Rajavi e del Consiglio Nazionale della Resistenza Iraniana.

Roma, 23 giugno 2012

On. Carlo Ciccioli
Presidente
Comitato Parlamentare Italiano
Per l’Iran Libero

FOLLOW NCRI

70,088FansLike
1,634FollowersFollow
40,872FollowersFollow