mercoledì, Febbraio 8, 2023
HomeNotizieIran NewsIl comandante dei Passdaran: “Il regime iraniano aiuta Maliki usando gli stessi...

Il comandante dei Passdaran: “Il regime iraniano aiuta Maliki usando gli stessi metodi impiegati per aiutare Assad in Siria”

CNRI – Il regime iraniano è pronto ad aiutare il governo di Nouri al-Maliki a combattere i miliziani e le tribù sunnite usando gli stessi metodi impiegati contro gli oppositori del dittatore siriano Bashar al-Assad, ha detto un alto comandante delle Guardie Rivoluzionarie del regime iraniano (IRGC).

 

Il Brigadiere Generale Massoud Jazayeri, vice-capo di stato maggiore congiunto delle forze armate, ha detto al canale TV in lingua araba del regime iraniano, “al-Alam”, che la risposta del regime ai miliziani iracheni sarà “certa e seria”.

Le dichiarazioni di Jazayeri di sabato sera non hanno fornito dettagli sull’assistenza che il regime dei mullah potrà dare al regime di Nouri al-Maliki.

“L’Iran ha detto ai funzionari iracheni di essere pronto a fornire loro i nostri metodi vincenti per la difesa sociale totale. La stessa strategia vincente usata in Siria per mettere sulla difensiva i terroristi… Questa stessa strategia sta ora prendendo forma in Iraq, mobilitando le masse di tutti i gruppi etnici”, ha detto alla stazione televisiva.

“La risposta è certa e seria”, ha detto. “Anche in Siria avevamo annunciato che non avremmo permesso ai terroristi al soldo dei servizi di intelligence stranieri, di governare e spadroneggiare sul popolo siriano. Sicuramente avremo lo stesso approccio in Iraq”.

Il regime iraniano ha speso miliardi di dollari per supportare il suo alleato, il dittatore siriano Bashar al-Assad.

L’aiuto a Bashar al-Assad comprendeva centinaia di esperti militari, come gli alti comandanti della forza di élite Quds, il braccio esterno e segreto dell’IRGC, secondo fonti iraniane esperte di dispiegamento del personale militare, fonti dell’opposizione siriana ed esperti della sicurezza.

Nel frattempo, un ex-alto comandante del Corpo delle Guardie Rivoluzionarie (IRGC), ha detto giovedì che ora la terza forza Basij, che ha definito come “il terzo figlio del regime iraniano”, è nata nel regime in Iraq.

Il Maggiore Generale Hossein Hamedani, il 4 Maggio aveva detto: “Oggi, 130.000 militanti Basij addestrati (le forze para-militari di repressione) sono in attesa di entrare in Siria. Oggi noi combattiamo in Siria per interessi come la Rivoluzione Islamica. La nostra difesa in Siria ha la portata della ‘Sacra Difesa’” (termine usato dagli esponenti del regime per riferirsi alla guerra Iran-Iraq degli anni ’80).

 

FOLLOW NCRI

70,088FansLike
1,635FollowersFollow
40,944FollowersFollow