lunedì, Gennaio 30, 2023
HomeNotizieDiritti UmaniAlmeno 30 prigionieri stanno per essere giustiziati nell'Iran sud-orientale

Almeno 30 prigionieri stanno per essere giustiziati nell’Iran sud-orientale

CNRI – Il regime dei mullah si sta preparando per altre esecuzioni criminali e di massa. Nel carcere centrale di Zabol, Iran sud-orientale, sembra che 30 prigionieri di trovino nel braccio della morte e che le loro condanne a morte siano state confermate dalla corte suprema, secondo quanto indicano alcune notizie. La maggior parte di questi prigionieri ha meno di 40 anni e due erano minorenni all’epoca del loro presunto crimine. L’80% dei detenuti presenti nel carcere centrale di Zabol sono sunniti.

Le condizioni igieniche e alimentari in questo carcere sono terribili e si sa che le autorità trattano i prigionieri molto duramente. Zabol è una città della provincia del Sistan e Balucistan, ed è considerata una delle città più povere dell’Iran. Il carcere centrale di Zabol è situato nella parte sud-orientale della città e qui sono rinchiusi centinaia di detenuti. Molte notizie parlano delle autorità che trattano i prigionieri molto duramente, delle continue interruzioni dell’acqua, del sovraffollamento del carcere, della mancanza di ventilazione all’interno delle varie sezioni, del pochissimo cibo e della sua scarsa qualità.

Già in passato diversi parlamentari avevano ammesso che 5000 prigionieri si trovano nel braccio della morte in Iran.

 

FOLLOW NCRI

70,088FansLike
1,634FollowersFollow
40,914FollowersFollow