mercoledì, Novembre 30, 2022
HomeNotizieIran News“Una sezione dell'accordo sul nucleare iraniano necessita di chiarimenti”, afferma il capo...

“Una sezione dell’accordo sul nucleare iraniano necessita di chiarimenti”, afferma il capo dell’organo di controllo sul nucleare

a cura dello staff del CNRI

CNRI – Le tensioni tra gli Stati Uniti e il regime iraniano stanno crescendo. La scadenza del 15 Ottobre perché il Presidente Trump informi il congresso se l’Iran verrà certificato in regola con l’accordo sul nucleare del 2015, si sta avvicinando.

Il futuro dell’accordo poggia su basi molto traballanti, perché se Trump deciderà di non certificare la regolarità dell’Iran, il Congresso dovrà decidere se riapplicare le rigide sanzioni in vigore prima della firma dell’accordo.

All’inizio di questa settimana, il capo dell’organo di controllo delle Nazioni Unite ha chiesto alle maggiori potenze mondiali che hanno preso parte all’accordo sul nucleare, di fornire chiarimenti riguardo all’utilizzo da parte dell’Iran di una tecnologia che potrebbe essere utilizzata per ottenere una bomba atomica.

L’Agenzia Internazionale per l’Energia Atomica (AIEA) è un’organizzazione indipendente che riferisce alle Nazioni Unite e al Consiglio di Sicurezza ed è incaricata di verificare se l’Iran sta rispettando l’accordo sul nucleare.

Prima di diventare presidente, Trump aveva detto di volere stracciare l’accordo. Ha detto che questo è un pessimo accordo ed ha criticato l’atteggiamento dell’amministrazione Obama nei confronti dell’Iran.

La scorsa settimana, all’Assemblea Generale delle Nazioni Unite, il Presidente Trump ha detto che l’accordo sul nucleare “è imbarazzante” per gli Stati Uniti ed ha affermato che è estremamente “fazioso”.

L’ambasciatore americano alle Nazioni Unite, Nikki Haley, ha detto che l’organo di controllo sul nucleare deve estendere le sue ispezioni ai siti militari iraniani, poiché sono molto rilevanti per l’accordo. Il governo iraniano è furioso per i suoi commenti e ha detto che rifiuterà l’accesso.

In risposta alla richiesta di chiarimenti di Amano, la Russia ha detto che l’agenzia non ha nessun interesse ad essere coinvolta in questioni che riguardano l’uso da parte dell’Iran di tecnologie che possono essere utilizzate per sviluppare una bomba atomica.

Le notizie indicano che la Russia sta tentando di limitare il ruolo dell’AIEA. La norma nota come Sezione T, vieta all’Iran di essere coinvolto in “attività che potrebbero contribuire allo sviluppo di un ordigno esplosivo nucleare”. Questa norma fornisce diversi esempi, come la progettazione di sistemi di detonazione esplosivi multi-point e l’utilizzo di modelli computerizzati che simulino una bomba atomica.

Ma la Sezione T, e molte altre parti dell’accordo, non dichiarano come verranno effettuate le verifiche. La Russia sta utilizzando questo come scusa per insistere sul fatto che l’AIEA non ha il diritto di essere coinvolta. Tuttavia l’AIEA e i leaders in Occidente non sono d’accordo.

Amano ha precisato che l’Iran non si è impegnato a presentare delle dichiarazioni, come ha fatto per le altre sezioni. Perciò c’è la necessità di creare un’ulteriore collaborazione per elaborare una soluzione che, si spera, possa essere raggiunta nella Joint Commission.

La vaghezza e la mancanza di chiarezza dell’accordo sono alcune delle critiche che molti hanno mosso all’accordo sul nucleare.

 

FOLLOW NCRI

70,088FansLike
1,633FollowersFollow
40,397FollowersFollow