venerdì, Febbraio 3, 2023
HomeNotizieResistenza IranianaUn funzionario iracheno: l'organizzazione Badr della coalizione di Maliki ha massacrato gli...

Un funzionario iracheno: l’organizzazione Badr della coalizione di Maliki ha massacrato gli iraniani a Camp Liberty

CNRI – Un’organizzazione irachena, che fa parte della coalizione dello Stato di Diritto di Nouri al-Maliki, ha eseguito l’attacco missilistico su Camp Liberty in Iraq, ha rivelato un alto funzionario del Consiglio Supremo Islamico dell’Iraq (ISCI o SIIC).

 

Camp Liberty attualmente ospita circa 2900 membri del principale movimento di opposizione iraniano, l’Organizzazione dei Mojahedin del Popolo Iraniano (PMOI/MEK).

Abdolhossein Abtan ha fatto questa rivelazione il 25 Aprile in un’intervista pubblicata dall’agenzia di stampa di Stato Tasnim, affiliata alla forza terrostica Qods del regime.

Abtan ha detto: “L’attacco a Camp Liberty di qualche mese fa è stato eseguito dai militanti dell’Organizzazione Badr ed io posso ora rivelarlo.

Abtan, che ha sia la cittadinanza irachena che quella danese e viene spinto come candidato alla leadership irachena, è il vice del leader dell’ISCI Ammar Hakim.

L’Organizzazione Badr, nota in precedenza come “Le Brigate Badr” o “I corpi Badr”, è stata creata dal Corpo delle Guardie Rivoluzionarie del regime (IRGC) nel 1982.

Hadi al-Ameri, che guida l’Organizzazione Badr, è l’attuale Ministro dei Trasporti di al-Maliki. Ha accompagnato Maliki durante la sua visita del 2011 negli Stati Uniti e nel suo incontro con il Presidente Obama.

Hadi al-Ameri, capo dell’Organizzazione Badr, bacia la mano ad Ali Khamenei

Negli ultimi tre decenni l’Organizzazione Badr è stata coinvolta in centinaia di operazioni terroristiche. Questo gruppo ha avuto il ruolo principale nell’ideazione e nell’esecuzione di circa 150 operazioni terroristiche che hanno avuto come obbiettivo il PMOI nel periodo 1992-2003 e che hanno causato moltissimi  morti  e feriti.

Il sito web ufficiale di Stato “Tabnak”, legato all’ex-comandante dell’IRGC Mohsen Rezaei, il 13 Maggio 2009 scrisse: “Dopo la rivoluzione (iraniana del 1979), Esmail Daghayeghi (un comandante dell’IRGC) fondò la 9a  Divisione Badr, con l’aiuto del suo vecchio amico Mohsen Rezaei. In seguito questa divenne nota come “I corpi Badr”.

Secondo il numero del 27 Gennaio 2007 di “Sobhe Sadegh”, una pubblicazione dell’IRGC, l’ex- comandante in capo dell’IRGC, il Maggiore Generale Yahya Rahim Safavi disse: “La Brigata Badr, trasformata in seguito in una divisione e dopo ancora nei Corpi Badr, fu fondata da Esmail Daghayeghi dell’IRGC, ucciso durante la guerra Iran-Iraq”.

A seguito della rivelazione del coinvolgimento dell’Organizzazione Badr nell’attacco a Camp Liberty, ampiamente pubblicizzato dai media di Stato del regime iraniano, l’Associazione “Habilian”, una ramificazione del Ministero dell’Intelligence e Sicurezza del regime iraniano (MOIS), ha pubblicato un articolo del 29 Aprile 2014, in cui si cita Abtan che nega qualunque coinvolgimento dell’Organizzazione Badr nel massacro del 1° Settembre 2013 a Campo Ashraf, ex-residenza dei membri del PMOI prima di trasferirsi a Camp Liberty. 

L’agenzia di stampa ISNA ha riferito: “Abdolhossein Abtan, uno degli alti funzionari dell’ISCI, ha negato il coinvolgimento dell’Organizzazione Badr nell’attacco del Settembre 2013 a Campo Ashraf”.

Abtan non ha però negato il coinvolgimento dell’Organizzazione Badr negli attacchi contro Camp Liberty.

Gli indifesi residenti di Camp Liberty, riconosciuti dall’UNHCR come richiedenti asilo, sono stati colpiti da quattro massicci attacchi missilistici nel 2013, durante i quali sono stati uccisi 14 residenti e centinaia sono stati feriti.

 

FOLLOW NCRI

70,088FansLike
1,635FollowersFollow
40,910FollowersFollow