lunedì, Dicembre 5, 2022
HomeNotizieIran NewsSchermaglie di giovani con le forze repressive a Share-Kord, Karaj, Ilam e...

Schermaglie di giovani con le forze repressive a Share-Kord, Karaj, Ilam e Zarrin Shahr durante le celebrazioni della Festa del Fuoco

CNRI – La Festa del Fuoco (Charshanbeh Suri) nelle città dell’Iran è divenuta il palcoscenico per la protesta della gente e per l’espressione della rabbia del regime. A  Shahre-Kord, alle 16:00, le forze repressive hanno molestato tre giovani ragazze che erano appena arrivate in città con il pretesto che non indossavano correttamente il velo pur trovandosi in centro città. La gente è insorta a difendere queste tre ragazze, e a seguito del lancio di gas lacrimogeni e spray irritanti, si sono scontrati con i militari. Dieci persone sono state poi ricoverate in ospedale per essere stati intossicati dai gas.

Nella regione di Karaj Pardis, alle 17:30, l’attacco delle forze di sicurezza si è trasformato in scontro con la gente. Il rumore dello scoppio delle granate e dei mortaretti si sentiva ininterrotamente dalle altre zone di Karaj come Sar Asiab, Andisheh, Malek e Malard. Nella città di Shahriar, a seguito del lancio di mortaretti da parte dei ragazzi, gli agenti del regime hanno tolto l’elettricità a tutta la città. Poi le forze di sicurezza hanno attaccato i ragazzi con dei bastoni. La gente allora ha acceso i fari delle automobili e i ragazzi hanno iniziato a scontrarsi con gli agenti del regime.

A Kermanshah la gente ha dato fuoco ai bidoni della spazzatura. Le forze di sicurezza hanno attaccato i ragazzi che giocavano con i mortaretti e saltavano sul fuoco a Nobahar street. A Zarrin shahr la gente si è scontrata con una squadra delle forze di sicurezza alle 18:00.

Anche la gente e i ragazzi di Ilam hanno iniziato la Festa del Fuoco facendo esplodere mortaretti in diverse parti della città. In Chamran street si sono verificati scontri tra i ragazzi e i mercenari che cercavano di disperderli. Agenti hanno attaccato con i bastoni le persone a Nobahar street. Tre ragazzi sono stati arrestati a Ilam perché giocavano con il fuoco.

Ad Ardebil, per paura che la gente desse fuoco ai bidoni della spazzatura, le forze repressive del regime  hanno rimosso tutti i bidoni della città.

A Mashad, la gente ha dato fuoco ai bidoni della spazzatura a Pirouzi e Nabard street. Il rumore delle esplosioni proveniente da Pirouzi Boulevard ere molto forte. Nel frattempo unità speciali e agenti in borghese erano appostati in tutta la città, in particolare ad Ahmad Abad e Taghi Abad, per disperdere qualunque raduno di più di tre persone.

Si sentiva il rumore dei mortaretti esplosi che proveniva dall’incrocio tra Azad Shahr e Bagheri.

Anche la gente e i giovani di Esfahan, Abadan, Ahvaz, Shiraz, Ghazvin, Bandar Abbas, Islam Abad, Gilan Gharb, Semnan, Tabriz, Oshnaviyeh, Lavasan,Sari, Rasht, Noushahr, Sanandaj, Saghez e Bookan hanno celebrato la Festa del Fuoco scontrandosi con il regime de mullah.

Segretariato del Consiglio Nazionale della Resistenza Iraniana
13 Marzo 2012

 

FOLLOW NCRI

70,088FansLike
1,633FollowersFollow
40,448FollowersFollow