mercoledì, Febbraio 8, 2023
HomeNotizieResistenza IranianaProteste in diverse città dell'Iran

Proteste in diverse città dell’Iran

CNRI – stamattina gli studenti dell’università libera di Qazvine si sono radunati a “Qalam e Sa’at” gridando ” Morte al dittatore” per celebrare la Giornata degli Studenti. Hanno ricevuto in particolare il sostegno degli impiegati delle amministrazioni. Gli agenti che hanno incaricato il gruppo per procedere agli arresti, hanno ricevuto in ritorno proteste e degli slogan ostili.

Gli studenti dell’università industriale di Ispahan hanno affrontato le forze repressive ieri. Una studentessa del nome Minٍ Sa’adat è stata fermata. La milizia che occupa da sabato lo stabilimento, verifica le carte degli studenti e procede agli interrogatori.
A Yassoudj, una ventina di studenti sono stati fermati , per avere difeso tre dei loro compagne che gli agenti accusavano di mal velato.

A Golestan, nella notte del 5 dicembre, la città universitaria delle ragazze è stata incendiata. Nella sua pura vena demagogica, il regime ha accusato gli studenti di avere acceso l’incendio.

La popolazione di Arak ieri alla vigilia della Giornata degli Studenti e per l’arrivo di Ahmadinejad in questa città, ha organizzato delle proteste. Alcuni raduni sono proseguiti fino nella notte in via Malek. Gli agenti caricavano a forza con manganelli, ma le persone hanno reagito rompendo il parabrezza di un’automobile di polizia a forza di pietrate. Quelli che cercavano di riprendere la scena o fare delle foto erano violemente aggrediti dagli agenti.

Segreteria del Consiglio nazionale della Resistenza iraniana
7 dicembre 2010

FOLLOW NCRI

70,088FansLike
1,635FollowersFollow
40,942FollowersFollow