sabato, Dicembre 10, 2022
HomeNotizieIran NewsPressioni imposte ai pazienti; alle attrezzature di mantenimento per fissare i sistemi...

Pressioni imposte ai pazienti; alle attrezzature di mantenimento per fissare i sistemi danneggiati è stato impedito di entrare nel campo

Campo Liberty- No.15

CNRI – Il Primo Ministro iracheno ha vietato l’ingresso di strumenti e attrezzature che i residenti di Campo Liberty ha bisogno per correggere i sistemi di acqua, elettricità e fognature, nonché i materiali da costruzione e manutenzione. Muhammad Sadeq Kazem, rappresentante della Commissione con il compito alla repressione di Ashraf, ha notificato ai residenti di Liberty questa decisione repressiva martedì, 28 febbraio alla presenza di rappresentanti UNAMI. Questo, mentre secondo il “Memorandum of Understanding” firmato il 25 dicembre 2011 tra il governo iracheno e rappresentante speciale del Segretario Generale dell’ONU, i residenti di Liberty sono autorizzati a fornire e prendere le attrezzature necessarie e gli elementi al campo a proprie spese per i fini di manutenzione e ristrutturazione.

Dato che i sistemi di acqua, elettricità e fognature del campo sono completamente fuori uso e hanno bisogno di continue riparazioni, strumenti di manutenzione e attrezzature sono necessità vitali degli abitanti, ma il governo iracheno, crea una condizione nella prigione di Liberty più dura  per impedire l’ingresso di tali articoli.
 
Due giorni fa, i residenti hanno voluto inserire alcuni riscaldatori di acqua e reti che avevano acquistato, ma Muhammad Sadeq Kazem, che sta praticamente gestendo il campo, ha detto che a tali elementi è stato vietato di entrare su ordine della Commissione.

Nel frattempo, il 28 e il 29 febbraio i tubi dell’acqua erano rotti perchè usurati e i servizi igienici era guasti; ma le forze irachene stanno impedendo ai residenti qualsiasi costruzione o  ristrutturazione di impianti a Liberty.

Il 28 febbraio, le forze irachene hanno respinto due avvocati iracheni che si erano recati al campo per incontrare i loro clienti. Inoltre la settimana scorsa, ad un altro avvocato dei residenti di Ashraf non è stato permesso di entrare nel campo ed incontrare i suoi clienti. Su ordine della Commissione repressiva, a nessun avvocato è permesso di entrare a Liberty o ad Ashraf per visitare i residenti.

In un’altra mossa disumana il 27 febbraio, due pazienti in condizioni critiche di salute sono stati portati in ospedale dopo quattro ore di ritardo, scortati da forze armate irachene. Erano accompagnati ovunque da due soldati armati, anche quando erano oggetto di esame da parte del medico, l’insistenza dei pazienti per lasciarli con il medico durante l’esame è stata respinta. I soldati hanno detto loro che avevano l’ordine di seguire i pazienti in tutto il mondo.
 
Segretariato del Consiglio Nazionale della Resistenza Iraniana
29 Febbraio 2012
 

 

FOLLOW NCRI

70,088FansLike
1,632FollowersFollow
40,487FollowersFollow