mercoledì, Dicembre 7, 2022
HomeNotizieDiritti UmaniLa Germania condanna l’esecuzione del giovane iraniano Ali Kazemi

La Germania condanna l’esecuzione del giovane iraniano Ali Kazemi

CNRI – Il capo dell’ufficio diritti umani del governo tedesco ha condannato l’esecuzione di Ali Kazemi, avvenuta mercoledì 31 Gennaio, definendola “inaccettabile” e “una violazione dei trattati internazionali”. Barbel Kofler ha anche chiesto la sospensione dell’esecuzione di Hamid Ahmadi essendo egli minorenne all’epoca del suo presunto crimine. “Questa politica delle esecuzioni deve essere fermata”, ha detto. 

Ali Kazemi, che era stato accusato a 15 anni dell’uccisione di un’altra persona durante una rissa, aveva passato quasi sette anni in carcere prima che l’esecuzione venisse compiuta al compimento dei suoi 22 anni. Secondo Amnesty International, è stato giustiziato mercoledì scorso a Bushehr.

Secondo l’ufficio diritti umani del governo tedesco, questo è almeno il secondo caso di esecuzione di un minorenne avvenuto in Iran nel 2018, nel quale l’accusato aveva meno dell’età legale (18 anni) all’epoca del suo presunto crimine.

Anche Amnesty International ha condannato l’esecuzione di Ali Kazemi, avvenuta mercoledì, definendola “estremamente crudele”.

Barbel Kofler ha anche chiesto al regime iraniano di fermare l’esecuzione di un altro ragazzo, Hamid Ahmadi, 27 anni, che è stato condannato a morte. Anche Hamid Ahmadi è stato accusato di omicidio all’età di 17 anni. Kofler ha detto che ci sono “forti dubbi” sulla legittimità del processo ad Hamid Ahmadi.

Il capo dell’ufficio diritti umani del governo tedesco in un comunicato ha dichiarato: “Questa politica delle esecuzioni deve essere fermata”. Nel comunicato si considerano queste esecuzioni una diretta violazione della Convenzione delle Nazioni Unite sui Diritti del Bambino e del Patto Internazionale sui Diritti Civili e Politici, dei quali l’Iran è firmatario.

Secondo la Deutsche Welle in lingua Farsi, sebbene la Germania sia favorevole all’accordo sul nucleare con l’Iran, critica il regime iraniano per le violazioni dei diritti umani commesse nel paese, per il suo supporto ai gruppi radicali del Medio Oriente, per le sue politiche regionali e per il suo programma sui missili a lungo raggio.

 

FOLLOW NCRI

70,088FansLike
1,634FollowersFollow
40,476FollowersFollow