giovedì, Gennaio 26, 2023
HomeNotizieIran NewsL'EIFA chiede un'azione urgente per i massacri di Maliki contro i sunniti

L’EIFA chiede un’azione urgente per i massacri di Maliki contro i sunniti

EIFA, 23 Agosto 2014 – L’Associazione Europea per la Libertà Irachena condanna energicamente il selvaggio attacco delle forze di Maliki e delle milizie terroriste affiliate al regime iraniano, alla moschea di Diyala ed il massacro di almeno 70 fedeli innocenti. Chiede una indagine internazionale immediata, il processo e la condanna dei responsabili di questo enorme crimine contro l’umanità.

 

Secondo il governatore di Diyala, in questo orribile attacco alla moschea sunnita della provincia di Diyala in Iraq, avvenuto a mezzogiorno di ieri 22 Agosto, le forze di sicurezza hanno avuto un ruolo chiave e oltre ai 70 morti c’è stato un gran numero di persone ferite. Secondo le notizie giunte, dopo aver commesso questo crimine le forze di Maliki e le milizie terroriste hanno transennato la moschea, impedito il trasporto dei morti e impedito i soccorsi ai feriti.

Questo fa parte del piano criminale di Maliki, del regime iraniano e dei suoi elementi in Iraq per eliminare i sunniti e fomentare una guerra religiosa in questo paese. Secondo una notizia pubblicata sul sito web dell’UNAMI il 20 Agosto, Nikolay Mladenov, Rappresentante Speciale del Segretario Generale dell’ONU per l’Iraq, ha espresso la sua grande preoccupazione per i recenti atti di violenza contro i membri della comunità sunnita della provincia di Basra e ha detto: “Almeno 19 civili sunniti sono stati uccisi e altri 19 sono stati feriti in una valanga di omicidi mirati e di rapimenti”.

Il silenzio della comunità internazionale, in particolare degli Stati Uniti e delle Nazioni Unite, di fronte all’uccisione dei sunniti e il bombardamento delle loro case con barili esplosivi da parte di Maliki e delle milizie terroriste, da una parte incoraggiano il regime iraniano e Maliki a continuare e intensificare questi crimini, e dall’altra apre la strada alla crescita e al rafforzamento di gruppi terroristici come l’ISIS.

Noi chiediamo alla comunità internazionale, in particolare alle Nazioni Unite e al Governo degli Stati Uniti di condannare immediatamente ed energicamente questo crimine efferato e di impedire ulteriori massacri di gente innocente per mano delle forze di Maliki.

Struan Stevenson

Presidente dell’Associazione Europea per la Libertà Irachena (EIFA)

 

FOLLOW NCRI

70,088FansLike
1,634FollowersFollow
40,872FollowersFollow