domenica, Dicembre 4, 2022
HomeNotizieIran NewsIran: Un funzionario ammette: “L'inquinamento ha ucciso 4600 persone lo scorso anno...

Iran: Un funzionario ammette: “L’inquinamento ha ucciso 4600 persone lo scorso anno a Tehran”

CNRI – “L’inquinamento atmosferico ha ucciso 4600 residenti della capitale iraniana Tehran nel 2014”, ha ammesso un funzionario del regime.

Rahmatollah Hafezi, Presidente del Comitato Salute e Ambiente del Consiglio Comunale di Tehran, ha detto: “Secondo i dati del Ministero della Salute, 4600 residenti di Tehran sono morti lo scorso anno per malattie causate dall’inquinamento atmosferico”.

Hafezi ha anche chiesto al servizio del governo per il controllo della qualità dell’aria di pubblicare i risultati segreti delle loro indagini sull’inquinamento.

L’inquinamento atmosferico è divenuto il maggior problema di salute pubblica delle città iraniane negli ultimi anni. Il regime è accusato di rifiutarsi di dedicare le risorse necessarie alla riduzione  dell’inquinamento e al miglioramento della qualità dell’aria nelle aree urbane.

Alcuni rapporti indicano che la Grande Tehran, con una popolazione di oltre 12 milioni di persone, è una delle megalopoli più inquinate del mondo.

Ahwaz, Kermanshah e Sanandaj, le capitali delle tre province occidentali del paese, sono tra le città più inquinate dell’Iran.

 

FOLLOW NCRI

70,088FansLike
1,633FollowersFollow
40,416FollowersFollow