mercoledì, Novembre 30, 2022
HomeNotizieResistenza IranianaIran - Roma: Resistenza Iraniana in campo

Iran – Roma: Resistenza Iraniana in campo

Manifestazione di fronte al Parlamento italiano contro lapidazione in Iran

ImageIl mercoledì 15 settembre la comunità iraniana, simpatizzanti del Consiglio nazionale della resistenza iraniana, in Italia aveva indetta una manifestazione contro la lapidazione e impiccagioni in Iran; il regime iraniano ha effettuato finora almeno 150 lapidazioni e 120.000 fucilazioni di prigionieri politici. La piazza del Monte Citorio, luogo della manifestazione era adornato dalle fotografie delle vittime del regime dei mullà al potere in Iran; persone uccise nelle manifestazioni, impiccate e soprattutto le foto delle persone in attesa di essere impiccate per il “reato” di opinione.

 Hanno preso parte della manifestazione numerosi parlamentari appartenenti ai diversi gruppi parlamentari, tra i quali onorevoli Carlo Ciccioli e Elisabetta Zamparutti, presidente e copresidente del Comitato parlamentare Iran Libero, Giovanni Lolli, Luca Barbareschi, Benedetto Fucci, inoltre erano presenti la consigliere della regione Lazio signora Anna Maria Tedeschi, il presidente del V municipio Ivano Caradonna e la presidente del IX municipio Susana Ana Maria Fantino .
I politici italiani hanno espresso la loro gratitudine alla Resistenza Iraniana per aver tenuto in “tutti questi anni” , ora alta la tensione sulla violazione dei diritti fondamentali in Iran, hanno rinnovato la loro vicinanza e solidarietà con la lotta del popolo iraniano per rovesciare la dittatura religiosa al potere in Iran e instaurare la democrazia.
Sono intervenuti anche i rappresentanti delle associazioni iraniane in Italia affermando il loro appoggio alla lotta per libertà e democrazia in Iran della Resistenza Iraniana e dei Mojahedin del popolo, ed hanno comunicato il loro sostegno ai residenti del Campo Ashraf.
È intervenuto Reza Olia, lo scultore e membro del Consiglio nazionale della resistenza iraniana che ha ringraziato presidente della Repubblica italiana, Giorgio Napolitano per il suo messaggio per salvare la vita di Sakineh, e ha ricordato la battaglia di Maryam Rajavi presidente eletta dal CNRI, in difesa dei diritti calpestai in Iran, in particolare a favore delle donne iraniane.

FOLLOW NCRI

70,088FansLike
1,633FollowersFollow
40,397FollowersFollow