lunedì, Dicembre 5, 2022
HomeNotizieResistenza IranianaIran: L’Organizzazione dei Mojahedin del Popolo Iraniano ( PMOI  ) confuta le...

Iran: L’Organizzazione dei Mojahedin del Popolo Iraniano ( PMOI  ) confuta le menzogne del regime iraniano

Le esplosioni a Teheran 

Le sparatorie e le esplosioni presso la tomba di Khomeini e il parlamento del regime, non hanno nulla a che fare con l’Organizzazione dei Mojahedin del Popolo Iraniano (PMOI o MEK), ma i media e alcuni individui legati al regime stanno cercando, con vari mezzi, di trascinare il PMOI in questa questione. La loro intenzione è quella di sfruttare questo evento contro il PMOI, ma anche di giustificare i loro stessi crimini.

A questo proposito, alcune fonti del regime nel riferire di questi incidenti, hanno cercato di giustificare il massacro dei prigionieri politici del 1988, che ha portato ad un aumento della rabbia popolare e alla condanna internazionale nel corso dell’ultimo anno, dopo la rivelazione di una registrazione audio di Hossein Ali Montazeri.

Il PMOI respinge le menzogne del regime teocratico e chiede un’indagine internazionale su questi avvenimenti. Le Guardie Rivoluzionarie del regime (IRGC) e il Ministero dell’Intelligence sono noti per aver già inscenato incidenti simili utilizzando il loro gruppi terroristici, attribuendo poi gli attentati al legittimo movimento di resistenza del popolo iraniano.

Negli ultimi mesi, soprattutto durante le elezioni presidenziali-farsa, la richiesta di giustizia per le vittime del massacro del 1988 dei prigionieri politici, si è trasformata in un movimento di protesta popolare. La maggior parte delle vittime di quel massacro, erano affiliati al PMOI. Khamenei, durante una cerimonia in occasione dell’anniversario della morte di Khomeini, il 4 Giugno, ha difeso le esecuzioni di massa degli anni ’80, esprimendo la sua preoccupazione per la diffusione di questo movimento.

 

FOLLOW NCRI

70,088FansLike
1,633FollowersFollow
40,448FollowersFollow