giovedì, Dicembre 8, 2022
HomeNotizieIran NewsIran: Giustiziati 11 detenuti durante le proteste degli insegnanti a Tehran

Iran: Giustiziati 11 detenuti durante le proteste degli insegnanti a Tehran

Mercoledì 22 Luglio il disumano regime iraniano, con un atto criminale, ha impiccato collettivamente 10 detenuti nella prigione di Gohardasht (Rajai Shahr) di Karaj. Un altro detenuto è stato impiccato lo stesso giorno nella prigione di Esfahan.

Queste atrocità sono state commesse contemporaneamente alle manifestazioni di protesta degli insegnanti che chiedono la libertà per gli insegnanti in carcere e il rispetto dei loro diritti calpestati.

Di fronte alla crescente opposizione e al malcontento popolare, il fascismo religioso al potere in Iran, che il popolo iraniano ha ribattezzato “il padrino dell’ISIS”, incapace di occuparsi delle giuste richieste dalla maggioranza del popolo iraniano che sta vivendo al di sotto della soglia di povertà, sta continuamente inasprendo la repressione.

Nel suo comunicato del 23 Luglio,  Amnesty International ha sottolineato il numero scioccante di 700 esecuzioni avvenute in soli sei mesi dicendo: “Lo sconcertante numero di esecuzioni della prima metà di quest’anno mostra l’immagine inquietante di un apparato dello stato che pratica l’omicidio premeditato e legalmente legittimato, su vasta scala”.

La Resistenza Iraniana chiede al popolo iraniano, ed in particolare ai giovani coraggiosi, di organizzare delle proteste contro la catastrofica situazione dei diritti umani in Iran e di sostenere le famiglie delle vittime di esecuzione e repressione. Sollecita inoltre la comunità internazionale ad adottare una politica decisa nei confronti del regime iraniano.

Segretariato del Consiglio Nazionale della Resistenza Iraniana

23 Luglio 2015

 

FOLLOW NCRI

70,088FansLike
1,632FollowersFollow
40,485FollowersFollow