sabato, Dicembre 10, 2022
HomeNotizieIran NewsIran: Due giornalisti verranno fustigati per aver “insultato” un esponente del regime

Iran: Due giornalisti verranno fustigati per aver “insultato” un esponente del regime

CNRI – Due fotogiornalisti iraniani sono stati condannati a 75 frustate per aver fatto “affermazioni insolenti” su un libro di un funzionario locale del regime nella provincia di Qazvin.

 

La “Voce di Qazvin” ha pubblicato il 13 Agosto: “Secondo la sentenza della Sezione 102 della Corte Generale di Qazvin, un imputato è stato condannato a 25 frustate ed un altro fotografo a 50 frustate”.

L’articolo aggiungeva: “Sembra che la condanna sia stata emessa a causa delle affermazioni fatte da questi fotografi su un libro scritto dal consulente culturale del governatore della provincia. Queste affermazioni hanno spinto il consulente culturale a presentare denuncia contro questi fotografi a Qazvin”.

Il gruppo per i diritti umani Amnesty International ha detto in un recente comunicato che il netto aumento del numero degli arresti, delle condanne e delle detenzioni di giornalisti indipendenti in Iran, dimostra che i mullah hanno “ampliato il cerchio della repressione nel tentativo di stroncare qualunque aspirazione al cambiamento”.

Hassiba Hadj Sahraoui, vice-direttore del Programma di Amnesty International per il Medio Oriente e il Nord Africa ha aggiunto: “Il modo in cui vengono trattati i giornalisti in Iran mette a repentaglio tutto quello che il giornalismo dovrebbe difendere.

“Chiunque sia stato giudicato critico verso le autorità è stato sempre più a rischio di arresto e condanna negli ultimi mesi e ciò ha creato un grave clima di paura nel quale dar voce a qualunque critica è divenuta la via diretta per la prigione”.

Da quando Hassan Rouhani è divenuto presidente del regime un anno fa le violazioni dei diritti umani, tra le quali esecuzioni,impiccagioni pubbliche ed applicazione di pene disumane come la fustigazione, sono aumentate.

Secondo le statistiche ufficiali pubblicate dalla magistratura del regime, durante il mese sacro del Ramadan almeno 200 persone dono state fustigate solo nella provincia di Qazvin.

Altri due uomini sono stati fustigati in pubblico mercoledì in una città nei pressi della capitale Tehran per “disturbo all’ordine pubblico”.

 

FOLLOW NCRI

70,088FansLike
1,632FollowersFollow
40,489FollowersFollow