mercoledì, Dicembre 7, 2022
HomeNotizieDiritti UmaniIran: Condanna delle misure repressive imposte a due prigioniere politiche curde

Iran: Condanna delle misure repressive imposte a due prigioniere politiche curde

Il Comitato delle Donne del Consiglio Nazionale della Resistenza Iraniana condanna le misure repressive imposte ad Afsaneh Bayazid e ad Hajar Piri, due prigioniere politiche curde. Chiede alle autorità internazionali in difesa dei diritti umani e dei diritti delle donne di intervenire con urgenza per risolvere la situazione di tutte le prigioniere politiche in Iran e per porre fine alle pressioni che vengono loro imposte.

Queste due prigioniere politiche curde sono state arrestate a Naghadeh e a Mahabad (Iran occidentale) con l’accusa di “atti contro la sicurezza nazionale” e “propaganda contro il regime”. Attualmente sono detenute nel carcere centrale di Kerman (Iran meridionale) in esilio. Per tormentarle ulteriormente le guardie le hanno messe nella sezione dei detenuti comuni. Il 28 Novembre gli agenti del Ministero dell’Intelligence hanno fatto irruzione nella loro cella umiliandole ed insultandole e rubando anche alcuni loro effetti personali.

Comitato delle Donne del Consiglio Nazionale della Resistenza Iraniana

2 Dicembre 2016

 

FOLLOW NCRI

70,088FansLike
1,634FollowersFollow
40,476FollowersFollow