sabato, Dicembre 10, 2022
HomeNotizieIran NewsIran: cinque uomini frustati e un cristiano “bruciato sulle labbra” per aver...

Iran: cinque uomini frustati e un cristiano “bruciato sulle labbra” per aver mangiato durante il Ramadan

CNRI – Cinque iraniani sono stati frustati e ad un cristiano sono state bruciate le labbra con una sigaretta per punirli di non aver digiunato durante il mese sacro del Ramadan.

 

“Le vittime della fustigazione hanno avuto 70 frustate ciascuno nella città di Kermanshah il 20 Luglio”, ha detto il vice-governatore della provincia di Kermanshah Ali Ashraf Karami.

Le fustigazioni si sono svolte in quattro zone della città: all’incrocio di Nobahr, in Azdi Square, in Ferdowsi Square e all’incrocio di Motahhari, ha riferito l’agenzia di stampa statale Mehr.

Con una punizione brutale, ad un cristiano sono state bruciate le labbra con la sua sigaretta e poi è stato selvaggiamente picchiato in pubblico in Majidieh Avenue a Tehran.

Dall’11 al 13 Luglio, altre cinque persone sono state fustigate nelle città di Babolsar e Shiraz. Sembra che tre di loro siano stati frustati per non aver osservato il digiuno durante il Ramadan e che gli altri due fossero accusati di furto.

La Resistenza Iraniana condanna queste sentenze selvagge. Il silenzio della comunità internazionale, in particolare delle nazioni occidentali, nei confronti di queste pene medievali con il pretesto dei colloqui sul nucleare in corso con il regime iraniano, hanno intensificato la brutale e sistematica violazione dei diritti umani in Iran. E, alla fine, questo atteggiamento incoraggerà il regime iraniano a portare avanti il suo progetto atomico più di prima.

Qualunque relazione economica e politica con il regime iraniano dovrà essere subordinata al miglioramento dei diritti umani, alla cessazione delle esecuzioni arbitrarie e alla fine di queste pene medievali.

Segretariato del Consiglio Nazionale della Resistenza Iraniana

22 Luglio 2014

 

FOLLOW NCRI

70,088FansLike
1,632FollowersFollow
40,487FollowersFollow