sabato, Dicembre 3, 2022
HomeNotizieDiritti UmaniIran: 3 giovani attivisti sui social media condannati a 36 anni di...

Iran: 3 giovani attivisti sui social media condannati a 36 anni di reclusione

CNRI – I tre attivisti sui social media condannati in Iran a 12 anni di reclusione ciascuno a metà di Settembre dello scorso anno, si chiamano Mohammad Mohajer,  Alireza Tavakoli e Mohammad Mehdi Zamanzadeh. Tutti e tre sono amministratori di vari canali Telegram, ha riferito l’agenzia di stampa Hrana.

Ognuno di loro è stato condannato a cinque anni per “assemblea e collusione contro lo stato”, ad altri cinque anni per “insulti alle santità” e ad altri due anni per “insulti al leader e al fondatore della rivoluzione”.

Mohammad Mohajer, nato nel 1994, è stato arrestato il 10 Settembre e trasferito nella sezione 8 del famigerato carcere di Evin a Teheran dopo sei mesi di interrogatori.

Alireza Tavakoli, nato nel 1994, è stato arrestato il 2 Agosto e trasferito nella sezione 8 del carcere di Evin dopo sei mesi di interrogatori.

Mohammad Mehdi Zamanzadeh, nato nel 1994, è stato arrestato il 13 Settembre e trasferito nella sezione 8 del carcere di Evin il 24 Settembre.

 

FOLLOW NCRI

70,088FansLike
1,633FollowersFollow
40,408FollowersFollow