mercoledì, Novembre 30, 2022
HomeNotizieIran NewsInstallazione di apparecchi per le intercettazioni su torri di 15 metri di...

Installazione di apparecchi per le intercettazioni su torri di 15 metri di altezza adiacente al Campo Libertà

Campo Liberty N°7

CNRI-Secondo i rapporti provenienti dall’interno del regime dei mullah, i terroristi della Forza Qods e del ministero dell’intelligence dei mullah, con l’aiuto del Governo Iracheno, hanno installato sofisticate apparecchiature per le intercettazioni su torri alte 15 metri adiacenti al Campo Liberty, per origliare le conversazioni dei residenti. Secondo questi rapporti, le apparecchiature per intercettazioni sono state installate in modo tale da coprire col segnale le roulotte usate come sistemazione per i residenti. Inoltre, come già riportato nel resoconto “Camp Liberty N°4”, potenti telecamere per lo spionaggio sono state installate in vari punti del campo per sorvegliare tutte le attività interne al campo.
Secondo le stesse fonti, gli emissioni delle apparecchiature per le intercettazioni e le telecamere per lo spionaggio vengono forniti al regime Iraniano, che potrebbe minare seriamente la sicurezza dei residenti e delle loro famiglie.
Queste attrezzature per le intercettazioni e le telecamere per lo spionaggio vengono installate mentre inoltre le forze armate Irachene sono stanziate nella centrale di comando e tre stazioni sussidiarie interne al campo e con le pattuglie della polizia che pattugliano l’interno del campo. Inoltre, le forze Irachene hanno occupato altri due centri interni al campo con il pretesto di “centro medico” e “centro per i diritti umani” il cui ruolo non è altro che per controllare e mettere pressioni ai residenti.
Questa situazione toglie ogni dubbio sul fatto che Camp Liberty sia una prigione molto sorvegliata i cui leve sono in mano al fascismo religioso governante l’Iran che con ciò intende annientare la sua principale opposizione.
Secondo un documento divulgato nel resoconto del CNRI del 21 Febbraio (Camp Liberty N°6) dopo il trasferimento di un certo numero di residenti di Ashraf, il Primo Ministro Iracheno ha assicurato il regime dei mullah sul fatto che “il PMOI sarà sotto il diretto controllo delle forze Irachene” e questi trattamenti “paralizzeranno questa organizzazione e … al Campo Libertà saranno come morti.”

Segretariato del Consiglio Nazionale della Resistenza Iraniana
21 Febbraio 2012

 

FOLLOW NCRI

70,088FansLike
1,633FollowersFollow
40,397FollowersFollow