lunedì, Dicembre 5, 2022
HomeNotizieDiritti UmaniEsposizione di fronte al Congresso degli Stati Uniti commemora le vittime del...

Esposizione di fronte al Congresso degli Stati Uniti commemora le vittime del Massacro del 1988 in Iran

Giovedì gli irano-americani hanno preso parte ad un raduno, ad una veglia ed ad un’esposizione sul suolo del Campidoglio degli Stati Uniti, per ricordare le 30.000 vittime del massacro dei prigionieri politici del 1988.

Tra gli oratori, erano presenti all’evento i rappresentanti del Partito Democratico Eliot Engel, Presidente della Commissione per gli Affari Esteri della Camera degli Stati Uniti, e Steve Cohen, Presidente della Sottocommissione sulla Costituzione, i Diritti Civili e le Libertà Civili.

L’evento, sponsorizzato dall’Organizzazione delle Comunità Irano-Americane, ha descritto il massacro del 1988 come “violazione dei diritti umani ancora in atto”.

I partecipanti si sono appellati ai legislatori statunitensi, chiedendo che i despoti religiosi macchiatisi di queste atrocità siano processati. I dimostranti hanno esortato gli Stati Uniti a dare voce alla necessità di consegnare i perpetratori del massacro alla giustizia in seno alle Nazioni Unite.

Diversi media internazionali, inclusa Voice of America, hanno coperto l’evento.

Nel 1988, circa 30.00 prigionieri politici furono giustiziati sulla base di un fatwa di Khomeini; la maggior parte di questi erano membri o simpatizzanti dei Mojahedin del Popolo Iraniano.

1988 massacre US congress

1988 massacre US congress 2

1988 massacre US congress 3

 

1988 massacre US congress 4

1988 massacre US congress 5

Background on Iran’s 1988 Massacre:

More than 30,000 political prisoners were massacred in Iran in the summer of 1988.
The massacre was carried out on the basis of a fatwa by Khomeini.
The vast majority of the victims were activists of the opposition People’s Mojahedin (PMOI, Mujahedin-e Khalq or MEK).
Death Commissions approved all the death sentences.
Alireza Avaei, a member of the Death Commissions, is today Hassan Rouhani’s Justice Minister.
The perpetrators of the 1988 massacre have never been brought to justice.
On August 9, 2016, an audiotape was published for the first time of Khomeini’s former heir acknowledging that that massacre took place and had been ordered at the highest levels.
It’s time for the UN to investigate Iran’s 1988 massacre.

 

FOLLOW NCRI

70,088FansLike
1,633FollowersFollow
40,448FollowersFollow