martedì, Novembre 29, 2022
HomeNotizieResistenza IranianaDOCUMENTO – IRAN: ULTERIORI INFORMAZIONI: GHOLAMREZA KHOSRAVI SAVADJANI GIUSTIZIATO

DOCUMENTO – IRAN: ULTERIORI INFORMAZIONI: GHOLAMREZA KHOSRAVI SAVADJANI GIUSTIZIATO

Amnesty International

UA: 240/12 Index: MDE 13/030/2014 Iran Data: 3 Giugno 2014

AZIONE URGENTE

GHOLAMREZA KHOSRAVI SAVADJANI GIUSTIZIATO

Gholamreza Khosravi Savadjani, condannato a morte per “inimicizia verso Dio” (moharebeh) è stato giustiziato il 1° Giugno nella prigione di Raja’i Shahr a Karaj.

 

Gholamreza Khosravi Savadjani, è stato giustiziato alle prime ore dell’alba del 1° Giugno nella prigione di Raja’i Shahr nella città di Karaj. Era stato trasferito nella Sezione di Isolamento della prigione di Raja’i Shahr il 28 Maggio, dalla sezione 350 della prigione di Evin a Tehran. Il suo trasferimento improvviso aveva fatto temere che la sua condanna a morte sarebbe stata eseguita al più presto. Il 31 Maggio era stato detto alla sua famiglia che gli era stato concesso di visitarlo in carcere quella sera. L’ora e il giorno così inusuali per una visita in carcere aveva fatto nascere ulteriori timori che la condanna di Gholamreza Khosravi Savadjani, sarebbe stata eseguita di li a poco. Solo alla fine della visita le autorità della prigione hanno detto alla sua famiglia che la sentenza sarebbe stata eseguita all’alba del giorno dopo. E’ stato sepolto il giorno dopo a Isfahan, Iran centrale, in presenza di funzionari del Ministero dell’Intelligence e di un solo familiare a cui sembra sia stato permesso di essere presente.

Secondo un’intervista rilasciata ai media, uno dei familiari di Gholamreza Khosravi Savadjani ha detto che un funzionario del Ministero dell’Intelligence aveva detto a Gholamreza Khosravi Savadjani, che era stato ritenuto responsabile delle circostanze che avevano portato al raid degli ufficiali della sicurezza nella sezione 350, il 17 Aprile.

Gholamreza Khosravi Savadjani, era stato arrestato nel 2008 a Rafsanjan, nella provincia di Kerman, in seguito al suo presunto sostegno alla stazione televisiva pro-PMOI Sima-ye Azadi (La Voce della Libertà). Nel 2008 era stato condannato a sei anni di carcere, tre dei quali sospesi. A seguito di un appello del Ministero dell’Intelligence, i tre anni di pena sospesa vennero conteggiati, portando la sua pena finale a sei anni. A seguito di ulteriori procedimenti legali, compresi due nuovi processi, venne condannato a morte dopo essere stato accusato del nuovo reato di “inimicizia verso Dio” (moharebeh) per i suoi presunti legami con il PMOI. La Corte Suprema aveva confermato la questa condanna il 21 Aprile 2012.

Sembra che Gholamreza Khosravi Savadjani avesse passato più di 40 mesi in isolamento in vari centri di detenzione, dal suo arresto nel 2008. Era stato cinque anni in prigione, dal 1981 al 1986, per i suoi presunti legami con il PMOI, nelle prigioni di Kazeroun ed Adel-Abad, nella provincia di Fars, Iran sud-occidentale. Il PMOI è un gruppo di opposizione bandito dall’Iran con base in Iraq, favorevole ad un rovesciamento del governo iraniano. Il PMOI in passato è stato coinvolto in azioni armate contro il governo iraniano.

Non sono richieste ulteriori azioni da parte del network UA. Molte grazie a tutti coloro che hanno inviato i loro appelli 

Vi preghiamo di controllare il vostro ufficio di zona se mandate appelli dopo la suddetta data. Questo è il primo aggiornamento di UA 240/12. Per ulteriori informazioni: http://www.amnesty.org/en/library/info/MDE13/058/2012/en

Nome: Gholamreza Khosravi Savadjani

Sesso m/f: m

 

FOLLOW NCRI

70,088FansLike
1,632FollowersFollow
40,396FollowersFollow