domenica, Novembre 27, 2022
HomeNotizieResistenza IranianaContinua l'inasprimento del disumano blocco sanitario a Camp Liberty e il divieto...

Continua l’inasprimento del disumano blocco sanitario a Camp Liberty e il divieto di accesso per i residenti ai servizi sanitari

Il martirio di 19 membri del PMOI ad Ashraf e Camp Liberty causato dal blocco sanitario

Nonostante siano passati solo cinque giorni dal martirio del membro del PMOI Mohammad Babaii, causato dal disumano blocco sanitario, il governo iracheno continua ad ostacolare ed impedire il libero accesso dei residenti ai servizi sanitari e a ritardare le cure dei pazienti.

 

Sabato 3 Maggio, mentre l’ambulanza che trasportava i pazienti stava lasciando Camp Liberty verso l’ospedale, gli agenti delle forze di repressione affiliate al primo ministro iracheno hanno bloccato l’ambulanza all’uscita del campo per un’ora e mezza con banali pretesti. Così i pazienti hanno perso del tempo prezioso per fare i loro esami clinici e mostrarne i risultati agli specialisti e sono ritornati da Baghdad senza aver avuto nessun risultato.

Uno di questi pazienti era Mohammad-Qoli Ehsani, che non ha potuto mostrare l’esito della sua TAC allo specialista. Ehsani soffre di gravi disturbi cardiaci ed è in gravi condizioni fisiche.

Con un altro provvedimento disumano oggi un funzionario iracheno che accompagnava i pazienti, è entrato nello studio del medico ed ha impedito all’interprete di tradurre in inglese ciò che riguardava le condizioni del paziente. E poiché l’interprete non parlava arabo si è arrivati ad una grave interruzione nella comunicazione e nella comprensione tra il paziente e il medico.

Lunedì 28 Aprile, il membro del PMOI Mohammad Babaii è deceduto a causa di un ritardo di 3 mesi provocato dalle forze irachene che hanno ostacolato il suo trasferimento in ospedale. E’ il diciannovesimo mambro del PMOI a perdere la vita a causa del disumano blocco sanitario e la privazione del libero accesso dei residenti alle strutture ospedaliere e ai servizi sanitari.

La Resistenza Iraniana lancia un allarme sulla salute dei residenti di Camp Liberty e chiede al Governo degli Stati Uniti e alle Nazioni Unite di adottare misure urgenti per porre fine a questo blocco disumano, per trasferire le attrezzature mediche dei residenti da Ashraf a Camp Liberty e per garantire il libero accesso dei residenti ai servizi sanitari in Iraq a loro spese.

Segretariato del Consiglio Nazionale della Resistenza Iraniana

4 Maggio 2014

 

 

FOLLOW NCRI

70,088FansLike
1,632FollowersFollow
40,369FollowersFollow