mercoledì, Febbraio 8, 2023
HomeNotizieIran NewsConsiglio dei Diritti Umani delle Nazioni Uniti pasticcia una nuova indagine nella...

Consiglio dei Diritti Umani delle Nazioni Uniti pasticcia una nuova indagine nella repressione siriana

CNRI – Il Consiglio dei Diritti Umani si è riunito in sessione speciale lunedì per dibattere l’invio urgente di una commissione in Siria per indagare su possibili crimini contro l’umanità nella “brutale” repressione del governo sui manifestanti in gran parte pacifici che cercano di cacciare Assad, ha riportato il Centro Notizie dell’ONU.  “Vorrei concludere sottolineando l’importanza di interrogare gli autori responsabili di crimini contro l’umanità,” ha detto l’Alto Commissario ONU per i Diritti Umani Navi Pillay ha detto al Consiglio di Ginevra avendo lei presentato i risultati di una recente missione dovuta alla sua carica per il periodo dal 15 marzo al 15 luglio, al quale è stato rifiutato l’ingresso in Siria e ha basato la sua relazione su interviste di prima mano condotte con vittime e testimoni.
La Pillay, che la settimana scorsa ha esortato il Consiglio di Sicurezza a considerare deferimento del “modello di violazioni diffuse e sistematiche dei diritti umani da parte delle forze di sicurezza e militari siriane” alla Corte Penale Internazionale dell’Aia, ha sintetizzato una litania di abusi del governo che vanno dall’omicidio, dalle sparizioni forzate, dalla privazione della libertà e dalla tortura di bambini fino ad un’ evidente politica  di “sparare per uccidere” contro i manifestanti con i cecchini appostati sui tetti.
 
“La comunità internazionale ha il dovere di non permettere che queste violazioni  rimangano impunite e di valutare se alcune di queste possono costituire crimini contro l’umanità”, ha detto al Consiglio il Relatore Speciale sulla tortura e altri trattamenti crudeli, inumani o degradanti, Juan Méndez.
 
“Se vogliamo davvero combattere la violazione dei diritti umani, non dobbiamo chiudere gli occhi davanti a questi atti eclatanti. Noi crediamo che quelli recanti la più alta responsabilità per tali violazioni dovrebbero essere deferiti alle più alte istanze per essere perseguiti e giudicati “, ha detto, parlando a nome dei capi dei diversi organi del Consiglio

FOLLOW NCRI

70,088FansLike
1,635FollowersFollow
40,942FollowersFollow