venerdì, Dicembre 2, 2022
HomeNotizieIran NewsBugie del regime dei mullah per coprire boicottaggio del vertice arabo e...

Bugie del regime dei mullah per coprire boicottaggio del vertice arabo e del porre le basi per la soppressione di Ashraf e Liberty

CNRI – In un momento in cui dirigenti e alti funzionari di decine di Paesi arabi hanno annunciato di astenersi dal prendere parte al vertice arabo di Baghdad a causa del controllo del fascismo religioso al potere in Iran sull’Iraq, in una storia completamente inventata, evocata dal Ministero dell’Intelligence e della famigerata Forza Qods, i media del regime clericale controllati dallo Stato hanno annunciato:  “In un messaggio segreto, Maryam Rajavi ha chiesto a tutti gli individui dell’Organizzazione dei Mojahedin del Popolo Iraniano (PMOI / MEK) in Iraq di utilizzare tutte le loro risorse per compiere atti di sabotaggio e mettere le bombe in Iraq, in particolare a Baghdad, in modo che il governo iracheno sia preoccupato di sistemare la crisi interna e per l’insicurezza “. (Agenzia di stampa Fars del Corpo delle Guardie Rivoluzionarie Islamiche).

Con la diffusione di queste menzogne, il regime dei mullah da un lato cerca di coprire la vergogna del suo governo fantoccio in Iraq alla luce della mancanza della maggioranza dei capi di stato arabi alla conferenza di Baghdad e di affrontare il crescente sostegno internazionale per Ashraf e Liberty e i residenti e per giustificare omicidi e commettere atti terroristici contro di loro e imporre su di essi pressioni disumane, dall’altro. Nel frattempo, il regime dei mullah intende trovare una scusa e una giustificazione perchè l’ illegittima e illegale etichetta del Dipartimento di Stato americano sull’OMPI non sia revocata, qualcosa che una grande coalizione bipartisan politico negli Stati Uniti è andata chiedendo.
 
Queste ridicole palesi menzogne  sono fatte in un momento in cui i residenti di Ashraf sono stati agli arresti domiciliari negli ultimi 9 anni, e in particolare negli ultimi tre anni sono stati sotto un completo assedio da parte delle forze armate irachene che ha impedito ai residenti di uscire o di entrare nel campo anche per alcuni dei loro bisogni fondamentali. Anche quando i residenti lasciano  il campo per una visita in ospedale, le forze armate irachene sono sempre con loro, anche mentre vengono controllati da un medico.
In numerose occasioni, la Resistenza Iraniana ha rivelato che il regime iraniano è il principale responsabile delle esplosioni a Baghdad. Tuttavia, Maliki, che è ben consapevole di questi fatti, impedisce la loro divulgazione. (19 agosto 2009 e 8 dicembre 2009, March3, 2010)

Segretariato del Consiglio Nazionale della Resistenza Iraniana
27 marzo 2012

FOLLOW NCRI

70,088FansLike
1,633FollowersFollow
40,404FollowersFollow