martedì, Febbraio 7, 2023
HomeNotizieIran NewsAIEA: L'Iran potrebbe aver ampliato Parchin

AIEA: L’Iran potrebbe aver ampliato Parchin

“Sembra che il regime in Iran stia costruendo un prolungamento ad una parte del suo sito militare di Parchin da Maggio”, ha detto in un rapporto diffuso giovedì l’organo di controllo delle Nazioni Unite per il nucleare, nell’ambito della sua indagine sui possibili aspetti militari delle attività nucleari passate di Tehran.

La soluzione del caso “Parchin” da parte dell’Agenzia Internazionale per l’Energia Atomica, che include una richiesta per un nuovo accesso dell’AIEA al sito, è una questione significativa che potrà contribuire a rinsaldare o a rompere l’accordo del 14 Luglio tra Tehran e le sei potenze mondiali.

Il rapporto confidenziale dell’AIEA, ottenuto dalla Reuters, dice:

“Dal (nostro) precedente rapporto (di Maggio), in una zona precisa del sito di Parchin, l’agenzia ha continuato ad osservare, tramite immagini satellitari, la presenza di veicoli, attrezzature e probabili materiali da costruzione. Inoltre, un piccolo prolungamento di un fabbricato preesistente sembra essere stato costruito”.

“Questi cambiamenti sono stati notati per la prima volta il mese scorso”, ha detto un illustre diplomatico esperto del caso iraniano.

L’AIEA dice che qualunque attività Tehran abbia intrapreso a Parchin, dall’ultima visita degli ispettori dell’ONU del 2005, potrebbe mettere a repentaglio la sua capacità di verificare le notizie di intelligence le quali affermano che Tehran avrebbe eseguito laggiù dei tests relativi all’esplosione della bomba atomica, più di un decennio fa.

Secondo la “road map” concordata da Tehran con l’AIEA, viene richiesto di fornire all’organo di controllo con sede a Vienna, informazioni sufficienti sulle attività nucleari passate di Tehran per consentire all’AIEA di scrivere un rapporto su questa questione a lungo dibattuta, per la fine dell’anno.

“La totale e puntuale attuazione delle relative parti della road map, è essenziale per chiarire le questioni legate a questa zona di Parchin”, dice il nuovo rapporto dell’AIEA.

In base ai dati forniti all’AIEA da alcuni stati membri, Parchin potrebbe aver ospitato esperimenti idrodinamici per valutare come alcuni materiali specifici reagiscono all’alta pressione, come durante un’esplosione atomica, ha detto la Reuters.

“Noi non possiamo sapere o ipotizzare cosa ci sia nel fabbricato (ampliato)…. E’ qualcosa che chiariremo tecnicamente nel corso dell’anno”, ha detto l’illustre diplomatico.

 

FOLLOW NCRI

70,088FansLike
1,635FollowersFollow
40,945FollowersFollow