giovedì, Dicembre 8, 2022
HomeComunicati StampaGeneraleIran: Un ayatollah torturato nella sezione 209 della prigione di Evine

Iran: Un ayatollah torturato nella sezione 209 della prigione di Evine

ImageCNRI, 12 ottobre  – Il 7 ottobre 2006, le forze di sicurezza dello Stato (FSE) lanciavano un’incursione contro il domicilio del ayatollah Sid Hossein Kazemaini Boroujerdi nell’ovest di Teheran e la fermavano con molti dei suoi partigiani. Erano stati trasferiti al sinistro prigione di Evine. L’ ayatollah Boroudjerdi è stato imprigionato nella sezione 209 dove è stato sottoposto a gravi torture fisiche e psicologiche dai suoi custodi.

Attualmente soffre di malattia di morbo di Parkinson, di diabete, di tensione e di problemi cardiaci. Il regime dei mullah rifiuta di dargli le cure di cui ha bisogno.

La Resistenza Iraniana chiama tutte le organizzazioni internazionale ed il relatore speciale dell’ONU sulla libertà di religione a condannare le azioni repressive contro i prigionieri politici ed adottare misure urgenti per farle liberare.

Segretariato del Consiglio Nazionale della Resistenza Iraniana
il 12 ottobre 2007

FOLLOW NCRI

70,088FansLike
1,633FollowersFollow
40,480FollowersFollow