sabato, Dicembre 3, 2022
HomeComunicati StampaGeneraleIran: Nuove restrizioni repressive contro i residenti di Ashraf

Iran: Nuove restrizioni repressive contro i residenti di Ashraf

ImageCNRI -A seguito delle dichiarazioni rilasciate ieri sul trasferimento degli abitanti di Ashraf membri dell'Organizzazione dei Mojahedin del popolo iraniano (OMPI) nel deserto del sud e dell'ovest dell'Iran, questa mattina Movaffagh al-Roba’i il consigliere irakeno alla sicurezza nazionale, ha prescritto nuove misure restrittive sugli abitanti di Ashraf.

Ecco il nuovo regolamento:

1 -L'accesso al Campo di Ashraf è interdetto, ad eccezione dei lavoratori i quali sono comunque sottoposti a controlli
2 -L'accesso ai legali degli abitanti di Ashraf è interdetto come lo è quello di delegazioni straniere.
3 -L'accesso delle donne di tutte le nazionalità non è permessa.
4 -Non è permesso l'ingresso di auto sprovviste di targa di immatricolazione irakena.
5 -Ad Ashraf sono bloccati tutti i lavori di costruzione.
6 -E' stato bloccato l'ingresso di tutti i materiali da costruzione.
7 -Agli abitanti di Ashraf non è consentito l'utilizzo e il trasporto di fotocamere o videocamere.
8 -Le presenti restrizioni sono tuttora in vigore e la Resistenza iraniana continua imperterrita a battersi contro il fascismo religioso scagliatosi contro gli abitanti di Ashraf.

L'OMPI fa un appello al Presidente degli Stati Uniti, al Segretario Generale dell'ONU, le organizzazioni internazionali e specialmente il CICR, affinchè avvenga un loro intervento per mettere fine a questa catastrofe umanitaria.

In una lettera indirizzata al Presidente Obama, il Comitato internazionale per l'applicazione della giustizia, ha affermato che l'unica soluzione per mettere fine a questa catastrofe è nelle mani degli Usa. Il Presidente Obama deve riprendere in mano la difesa degli abitanti di Ashraf.

Segretariato del Consiglio Nazionale della Resistenza Iraniana
Il 28 marzo 2009
 

FOLLOW NCRI

70,088FansLike
1,633FollowersFollow
40,410FollowersFollow