mercoledì, Dicembre 7, 2022
HomeComunicati StampaGeneraleIran: IRGC e forze Bassij a controllo delle città Nel timore di...

Iran: IRGC e forze Bassij a controllo delle città Nel timore di insurrezioni popolari

Il regime clericale ha inviato ufficialmente le Guardie Rivoluzionarie e la forza paramilitare Bassij a controllare le città

ImageCNRI, 29 marzo – Il regime clericale ha ufficialmente incaricato i Corpi delle Guardie rivoluzionarie islamiche (IRGC) e la forza paramilitare Bassij di controllare le città per evitare insurrezioni popolari.
Precedentemente, le Forze di Sicurezza statali (SSF)- la polizia soppressiva dei mullah- si occupava della sicurezza della città.

Il Brigadiere Generale Ismail Ahmadi Moqadam, Capo delle SSF, ha sottolineato il ruolo dell'IRGC e della forza Bassij per quanto riguarda la sicurezza domestica.Ha detto: " L'IGRC e la forza Bassij giocano un ruolo importante nell'organizzazione delle forze popolari.

Cosi, è stato deciso di rinforzare queste due forze per permettere loro di controllare la sicurezza culturale, sociale e popolare. Di conseguenza, questo dovrebbe portare ad una sicurezza duratura" (Agenzia ufficiale IRNA, 29 Marzo).
Il Brig. Gen. Ahmad Reza Raden, il Deputato Capo delle SSF, ha precedentemente parlato di " utilizzare le forze Bassij per garantire la sicurezza del vicinato".
Durante lo scorso anno( il calendario persiano comincia il 21 Marzo), l'irrequieta popolazione dell'Iran ha allestito più di 7.000 proteste contro il regime dei mullah. Ad Ivam Gharb e Marivan, nell'Iran occidentale, hanno avuto luogo scontri sanguinosi.
Lavoratori, mercanti di bazaar e insegnanti hanno dato vita a centinaia di proteste.
Gli studenti hanno partecipato a dimostrazioni anti-governative e sit-in per tutto l'anno.
Il 9 Febbraio, il Maggiore Generale Mohammad Ali Jafari , capo dell'IRGC, ha riferito di insurrezioni popolari avvenute nel 2000, 2001 e 2002 e ha detto: "Gli eventi di questi anni stanno cambiando. Non dobbiamo permettere che certi problemi si ripresentino nel futuro.
"Ha aggiunto: " Come ha detto l'Imam( Khomenei), non siamo spaventati da minacce straniere, ma la nostra paura viene da dentro".(Agenzia di stampa ISNA, 9 Febbraio).

Segretariato del Consiglio Nazionale della Resistenza Iraniana
29 Marzo 2009
 

FOLLOW NCRI

70,088FansLike
1,633FollowersFollow
40,475FollowersFollow