giovedì, Dicembre 1, 2022
HomeComunicati StampaGeneraleIran: La resistenza iraniana mette in guardia contro l'esecuzione di prigionieri politici...

Iran: La resistenza iraniana mette in guardia contro l’esecuzione di prigionieri politici in Iran

ImageCNRI ,11 Febbraio –  Molti prigionieri politici, fra i quali simpatizzanti dell’organizzazione dei Mojahedin del popolo Iraniano (OMPI), imprigionati da anni dal regime iraniano, sono scomparsi secondo le loro famiglie e d’altri prigionieri. A seguito del deferimento del dossier nucleare del regime dei mullah al Consiglio di sicurezza dell’ONU, i guardiani di prigione hanno minacciato i prigionieri Mojahedin che tutti sarebbero giustiziati.

 Informazioni segnalano che il sig. Hojjat Zamani, un prigioniero apparente all’organizzazione dei Mojahedin, in prigione dal 2001, è scomparso.

 La resistenza iraniana chiede a tutti i difensori dei diritti dell’uomo in tutto il mondo di condannare il regime iraniano e di intervenire per salvare la vita dei prigionieri politici in Iran minacciati d’esecuzione. Chiede anche al Consiglio di sicurezza dell’ONU che esamini il bilancio delle gravi violazioni dei diritti dell’uomo del regime dei mullah, di cui 120.000 esecuzioni politiche, e pure per i suoi attentati terroristici all’estero. I dirigenti della dittatura religiosa e terroristica al potere in Iran devono essere giudicati da un tribunale internazionale per i loro crimini contro il popolo iraniano.

 Segretariato del Consiglio nazionale della resistenza iraniana.
 L’11 febbraio 2006

FOLLOW NCRI

70,088FansLike
1,633FollowersFollow
40,407FollowersFollow