sabato, Novembre 26, 2022
HomeComunicati StampaGeneraleIran - Irruzione a casa dei familiari dei residenti di Ashraf in...

Iran – Irruzione a casa dei familiari dei residenti di Ashraf in vista della giornata degli studenti

Familiari dei residenti di Ashraf ed ex prigionieri politici arrestati durante un'irruzione in vista della Giornata degli Studenti

ImageCNRI – Martedi, 1 dicembre un gruppo di agenti del MOIS ha fatto irruzione nell'abitazione di Reza Joshan a Karaj, a ovest di Tehran.
Il raid è stato capeggiato da Reza Mohebi, capo dei poliziotti assegnati agli interrogatori, insieme a Mohammadi e Hassani. Joshan era stato precedentemente arrestato durante le recenti rivolte e liberato su cauzione.
Sua madre e sua sorella, Zahra Asad Pour Gorji e Fatemeh Joshan, hanno già trascorso due anni in carcere per aver fatto visita ai figli ad Ashraf.

Il 30 Novembre, Mohammad Banazadeh Amir Khizi, un mercante del Bazzar di Tehran, è stato arrestato ad opera di alcuni agenti del MOIS che hanno fatto irruzione in casa e sul posto di lavoro.
è un ex prigioniero politico arrestato negli anni '80.

Suo fratello Ali è stato ucciso in quel periodo perchè era un sostenitore del PMOI. Sua moglie Shala Zarin Far, è stata incarcerata per un anno per aver fatto visita al figlio ad Ashraf.
Tre tra sorelle e fratelli sono ora nel carcere di Gohardasht perchè hanno i figli a Camp Ashraf.
Kobra Amirkhizi, 56 anni, ha perso la vista a causa delle torture e dell'assenza di cure mediche.

Di fronte alle recenti rivolte nazionali, il regime sta cercando contenere le manifestazioni arrestando quante più persone possibili, torturandole e mettendo sotto pressione i familiari dei residenti di Ashraf. Molti membri dei familiari di Ashraf sono stati in carcere durante gli ultimi anni e le loro sorti sono ancora incerte.

La Resistenza iraniana ha espresso la sua preoccupazione per la situazione critica dei familiari dei membri del PMOI e chiama tutte le organizzazioni internazionali per i diritti umani, soprattutto il Gruppo d'Azione delle Nazioni Unite per le Detenzioni Arbitrarie, ad adottare urgenti e severe misure al fine di liberare tutti i prigionieri politici in Iran.

Segretariato del Consiglio Nazionale della Resistenza Iraniana
1 Dicembre 2009
 

FOLLOW NCRI

70,088FansLike
1,632FollowersFollow
40,364FollowersFollow