domenica, Novembre 27, 2022
HomeComunicati StampaGeneraleIran: I mullah accelerano la corsa all'arma nucleare con la conversione di...

Iran: I mullah accelerano la corsa all’arma nucleare con la conversione di 50 tonnellate di uranio

 Appello urgente per il deferimento del regime dei mullah al Consiglio di sicurezza dell’ONU

ImageCNRI, 16 NOV – Le agenzie di stampa hanno riportato che il regime dei mullah ha informato l’Agenzia internazionale dell’energia atomica della sua intenzione di convertire il 26 novembre, 50 tonnellate di minerale metallifero d’uranio in esafluoruro.
Il regime di Teheran aveva già convertito 37 tonnellate di torta gialla.
Questa quantità gli permetterà di fare abbastanza uranio arricchito per produrre 15 bombe atomiche. Sulla base d’informazione dell’organizzazione del Mojahedin del popolo iraniano, il regime dei mullah,  negli ultimi due anni e durante i negoziati con la UE3, ha segretamente costruito e montato 5000 centrifughe.

Il Sig. Mohammad Mohadessin, presidente della Commissione affari esteri del CNRI, ha qualificato le ultime misure della dittatura religiosa e terroristica al potere in Iran, come una nuova violazione dei suoi obblighi internazionali. Ha detto che in mancanza di una politica di fermezza internazionale e d’esitazione ad inviare il dossier nucleare del regime al Consiglio di sicurezza, pur provando a ravvivare dei negoziati inutili con i mullah terroristici ed integralista,  hanno offerto un tempo prezioso a Teheran per accelerare ed intensificare la sua ricerca dell’arma atomica gestito dal ministero della difesa e dal corpo dei pasdaran.
 Il Sig. Mohadessin ha aggiunto che l’avviso ingannevole del regime per il 26 novembre,  cioè il giorno dopo della riunione del Consiglio dei governatori del AIEA, come data della conversione del nuovo gruppo di minerale metallifero d’uranio, è una tattica per far perdere del tempo e manovrare un nuovo round di negoziati  mirati a bloccare la decisione del consiglio di inviare il dossier del regime dinnanzi al Consiglio di sicurezza.

Il Sig. Mohadessin ha sottolineato che ogni giorno di ritardo che passa prima di coinvolgere il consiglio di sicurezza per imporre sanzioni internazionali contro il regime, conduce la regione ed il mondo verso una catastrofe.
Segretariato del Consiglio Nazionale della Resistenza Iraniana 
 16 novembre 2005

FOLLOW NCRI

70,088FansLike
1,632FollowersFollow
40,369FollowersFollow