giovedì, Dicembre 8, 2022
HomeComunicati StampaGeneraleIran: I missili, Sijil 2 con gettata di 2500 km, vettori della...

Iran: I missili, Sijil 2 con gettata di 2500 km, vettori della testata atomica

ImageCNRI, 21 maggio – Secondo le informazioni dei Mojahedin del popolo dall'interno dell'Iran, i missili Sijil, testati il 20 maggio hanno la capacità di trasportare testate atomiche e fanno parte del progetto di armamento del regime iraniano.
La gettata dei Sijil è superiore allo Shahab3 e arriva a circa 2500 km e può colpire l'Europa. Il regime iraniano per evitare le reazioni internazionali e per non subire l'intensificazione delle sanzioni non rivela la gettata reale dei missili.
Avendo due fasi, i missili possono aumentare ancora di più la gettata. Il combustibile utilizzato per i missili Sijil è solido, novità nell'industria dei missili balistici del regime dei mullà. 

I missili Sijil, sono costruiti nella località Khojir, ad Est di Teheran, dall'industria spaziale, in particolare dal gruppo industriale Bakeri e dal gruppo industriale Hemmat,  proprietà del ministero della Difesa del regime. La maggior parte dei missili è opera del gruppo industriale Bakeri. L'industria spaziale è stata particolarmente implementata durante la presidenza di Ahmadinejad.
Il comandante del gruppo industriale missilistico è il passdar Mehrdad akhlaghi Ketanchi e quello del gruppo industriale Hemmat è il passdar Nasser Maleki. Questi due passdar, coinvolti nella costruzione dei missili sono inclusi nella risoluzione n. 1747 del Consiglio di Sicurezza e nella lista nera degli Stati Uniti d'America. 

La dittatura religiosa al potere in Iran prosegue i suoi progetti tranquillamente, in assenza di una politica ferma internazionale e abusando la politica di condiscendenza dei paesi occidentali, continua i suoi progetti di produzione delle armi nucleari  ed ha intensificato la produzione di missili. La Resistenza Iraniana denuncia  i pericoli imminenti del regime dei mullà per la pace e la stabilità della regione lancia l'appello al Consiglio di Sicurezza che approvi immediatamente una sanzione  tecnologica, diplomatica, economica, petrolifera, e di armamenti contro il regime dittatoriale dei mullà al potere in Iran.

21 maggio 2009
Segretariato del Consiglio Nazionale della Resistenza iraniana

 

FOLLOW NCRI

70,088FansLike
1,632FollowersFollow
40,483FollowersFollow