domenica, Novembre 27, 2022
HomeComunicati StampaGeneraleIran: Gli studenti gridano " liberate gli studenti incarcerati"

Iran: Gli studenti gridano ” liberate gli studenti incarcerati”

56 professori universitari a Tehran condannano la repressione brutale degli studenti

ImageCNRI – Gli studenti dell'università Azad di Tehran (ramo sud), giovedi 14 gennaio si sono radunati davanti il palazzo dell'amministrazione universitario per chiedere la liberazione dei loro compagni detenuti. Ripetevano ad alta voce queste parole "Abbasso il dittatore" e " liberate gli studenti incarcerati."

Gli studenti del dipartimento tecnico dell'università di Tehran hanno annunciato la loro intenzione di organizzare un sit-in per protestare contro l'arresto dei loro compagni universitari. Inoltre i giovani studenti hanno dichiarato che non parteciperanno agli esami finché i loro compagni non saranno liberati. L'annuncio da parte degli studenti è avvenuto in seguito ad accadimenti simili in altri atenei iraniani, dove il boicottaggio degli esami avviene già da diverso tempo.
Gli studenti della facoltà Khajeh Nassir Toussi di Tehran (KNT) si sono rifiutati di sostenere i loro esami in segno di protesta contro l'arresto generalizzato degli studenti durante la repressione brutale delle manifestazioni dell'Ashoura, avvenuta il 27 dicembre 2009, dove almeno sette studenti dell'università sono stati arrestati. Gli studenti esigono la loro liberazione incondizionata.

Professori e studenti del dipartimento di ingegneria dell'università Azad di Hamedan hanno annullato gli esami del 12 gennaio e poi hanno manifestato, lanciando degli slogan ostili al regime dei mullah.

All'università delle Scienze e Tecnologie di Tehran, 56 professori hanno pubblicato una lettera aperta che condanna la repressione brutale degli studenti e le pressioni generalizzate esercitate contro di loro, ivi comprese le pesanti pene disciplinari e le convocazioni di un gran numero di studenti per servizi di informazione come il consiglio di disciplina, direttamente gestiti dal regime. La loro lettera è stata pubblicata in seguito ad un attacco brutale della guardia della rivoluzione e della milizia dei Bassij in questa università.

Segretariato del Consiglio Nazionale della Resistenza Iraniana
14 gennaio 2010

 

FOLLOW NCRI

70,088FansLike
1,632FollowersFollow
40,370FollowersFollow