lunedì, Dicembre 5, 2022
HomeNotizieResistenza IranianaZahra Bahrami, barbara esecuzione del regime misogino dei mullah

Zahra Bahrami, barbara esecuzione del regime misogino dei mullah

Maryam Rajavi: Basta a scambi economici e relazioni diplomatiche

CNRI- All’alba del 29 gennaio, Zahra Bahrami, una donna di 46 anni è stata impiccata, madre di due figli, era stata arrestata lo scorso dicembre 2009 dopo la rivolta degli Ashura in Iran. A tutt’oggi risultano 90 i prigionieri giustiziati nel 2011.

Maryam Rajavi, presidente eletta della resistenza iraniana, ha affermato che tramite questa barbara esecuzione,il regime iraniano mira a diffondere un clima di terrore fra la popolazione, soprattutto delle donne, ree di voler rovesciare questo misogino regime. Ella invita la comunità internazionale a condannare l’impiccagione di Zahra Bahrami e l’aumento delle esecuzioni. Ha esortato ad imporre sanzioni per le sistematiche violazioni dei diritti umani. E’ da tempo, ha aggiunto la signora Rajavi che la comunità internazionale, in particolare l’Unione europea a recidere i rapporti economici con un regime medioevale, ed a cessare l’alimentazione della macchina della tortura e dell’uccisione.
L’UE, gli Stati membri ed in particolar modo i Paesi Bassi, di cui Zahra Bahrami ne possiede la cittadinanza, non hanno preso alcun tipo di provvedimento immediato ed efficace per impedirne l’esecuzione. Ad oggi, di fronte a questo criminoso atto, entrambi hanno l’obbligo di agire.

In un comunicato, Amnesty International ha dichiarato che lo scorso 16 gennaio è stata condannata Zahra Bahrami, per aver visitato l’Iran colpevole di aver voluto visitare la figlia. Amnesty ha comunicato che Zahra Bahrami era stato a lungo privata di visite, di maltrattati, picchiata e costretta alla confessione nel corso di una ripresa televisiva.

Nella sua risoluzione dell’8 settembre il Parlamento europeo aveva richiesto il rilascio di Zahra Bahrami e ad aver diritto al suo avvocato.

Segretariato del Consiglio Nazionale della Resistenza Iraniana
Il 29 gennaio 2011

FOLLOW NCRI

70,088FansLike
1,633FollowersFollow
40,448FollowersFollow