martedì, Gennaio 31, 2023
HomeNotizieResistenza IranianaUna delegazione della Resistenza Iraniana ha partecipato ad una Conferenza Internazionale a...

Una delegazione della Resistenza Iraniana ha partecipato ad una Conferenza Internazionale a Praga

CNRI – La conferenza annuale Forum 2000, si è tenuta a Praga alla presenza di leaders politici e religiosi, illustri personaggi, difensori dei diritti umani di diversi paesi e di una delegazione della Resistenza Iraniana.

La conferenza internazionale Forum 2000 è iniziata il 17 ed è proseguita fino al 19 Ottobre, nello storico Palazzo Žofín di Praga. La conferenza si intitolava “Chi sono il futuri leaders? Il coraggio di assumersi la responsabilità”.

Molti personaggi hanno partecipato a questa conferenza, come il leader spirituale del Tibet, il Dalai Lama, gli ex-ministri della Repubblica Ceca, della Polonia e della Slovacchia, il famoso campione di scacchi Garry Kasparov e il Presidente della Fondazione per i Diritti Umani e Contro le Dittature.

Del Consiglio Nazionale della Resistenza Iraniana hanno partecipato Parviz Khazai e Hossein Abedini, rappresentanti del CNRI rispettivamente nei paesi nordici e in Inghilterra. Intervenendo a diverse sessioni della conferenza, i rappresentanti del CNRI hanno precisato la posizione della Resistenza Iraniana su diverse questioni ed hanno sottolineato l’importanza del movimento che chiede il processo agli autori del massacro del 1988 e per i responsabili delle violazioni dei diritti umani.

Durante la conferenza la delegazione del CNRI ha incontrato molti leaders e illustri personaggi con cui ha discusso della situazione dei diritti umani in Iran e del movimento per ottenere giustizia per le vittime del massacro del 1988.

Ad una conferenza dal titolo “La globalizzazione e le attuali sfide”, ha partecipato anche il leader spirituale tibetano, il Dalai Lama. Nel suo discorso a questa conferenza Parviz Khazai ha detto: “Il fondamentalismo religioso non è nato in Siria o altrove. È iniziato in Iran quando Khomeini ha stabilito il regime islamico. Dobbiamo sostenere Maryam Rajavi, una donna musulmana che lotta contro il fondamentalismo. Noi stiamo cercando di rivelare il vero volto del regime dei mullah, che sfrutta l’Islam illecitamente e ingiustamente”.

Durante un seminario dedicato alla discussione sui regimi dispotici, l’ex-ministro della giustizia canadese Irwin Cotler, ha parlato del massacro del 1988 dicendo: “Il massacro del 1988 fu compiuto da coloro che attualmente sono al potere in Iran, come il ministro della giustizia Mostafa Pourmohammadi. Ecco perché chiediamo un’indagine sul massacro del 1988. Il 1° Settembre in Canada, abbiamo unanimemente commemorato i prigionieri politici e coloro che sono stati giustiziati in Iran in quel periodo ed è per questo che abbiamo indetto una settimana dal titolo ‘Indagine sul regime iraniano’, per concentrarci sulla repressione interna in Iran”.

Durante questo meeting anche Hossein Abedini ha sottolineato la necessità di aiutare il movimento per ottenere giustizia a fare arrestare e processare gli autori del massacro del 1988.

 

FOLLOW NCRI

70,088FansLike
1,634FollowersFollow
40,910FollowersFollow