lunedì, Febbraio 6, 2023
HomeNotizieIran NewsUltime notizie: Gli U.S.A. vogliono che le forze iraniane lascino l'Iraq prima...

Ultime notizie: Gli U.S.A. vogliono che le forze iraniane lascino l’Iraq prima di lanciare massicci attacchi aerei contro l’ISIS

“Gli Stati Uniti lanceranno una massiccia offensiva aerea contro il gruppo terroristico dello Stato Islamico, solo quando il regime iraniano ritirerà le sue forze armate dall’Iraq”, ha riferito un importante quotidiano del Kuwait.

“L’America ha posto due condizioni prima di lanciare un’intensa ‘strategia di guerra aerea’ contro l’ISIS”, ha detto il quotidiano al-Seyassah.

Un illustre leader della coalizione politica sciita del governo del primo ministro Haidar al-Abadi, ha detto al giornale il 16 Gennaio che la prima condizione è che l’Iraq completi l’addestramento e l’equipaggiamento militare delle forze sunnite, in modo che possano avanzare sulle posizioni dell’ISIS nella provincia di Anbar e a Mosul, a Takrit e Kirkuk a nord e a Diyala a nord-est.

“E questo perché gli Stati Uniti non sono disposti a vedere le forze paramilitari sciite controllate dal regime iraniano, che avanzano verso queste posizioni dopo ogni massiccia campagna aerea”, ha detto la fonte.

La seconda condizione è che le forze armate e i piloti iraniani lascino l’Iraq e che rinuncino  al loro ruolo di addestratori delle forze paramilitari, intendendo che non potranno più avanzare sui vari fronti di guerra insieme all’esercito iracheno.

Il leader sciita ha detto che la liberazione della zona di Baiji da parte delle forze irachene nelle ultime settimane, seguita dalla loro ritirata dopo che l’ISIS ha riconquistato la zona, dimostra che la coalizione internazionale non permetterà che le sue forze aeree conducano alla vittoria le forze paramilitari sciite.

“Qualunque coinvolgimento militare iraniano, impedirà alla coalizione internazionale di condurre massicci attacchi aerei”, ha detto la fonte al giornale.

“Permettere agli iraniani di fare la guerra in Iraq guasterebbe le relazioni dell’America con l’Iraq e il mondo arabo ed emarginerebbe ulteriormente i sunniti, a tutto beneficio dell’ISIS come è accaduto in Siria”, ha detto.

“Gli Stati Uniti ora hanno presentato nuove opzioni, che prevedono attacchi aerei su larga scala accompagnati da attacchi via terra delle forze irachene e curde”, ha aggiunto la fonte.

E ha detto anche che alcuni diplomatici iraniani e siriani a Baghdad hanno dichiarato che l’Iraq deve ora impedire tutte le operazioni di terra dell’Occidente, perché una tale campagna potrebbe estendersi in Siria e minacciare la leadership del presidente Bashar al-Assad.

 

FOLLOW NCRI

70,088FansLike
1,635FollowersFollow
40,935FollowersFollow