domenica, Dicembre 4, 2022
HomeNotizieIran NewsSesta settimana di sciopero della fame di residenti di Camp Liberty e...

Sesta settimana di sciopero della fame di residenti di Camp Liberty e esuli iraniani in cinque Paesi per la libertà dei 7 ostaggi di Ashraf

Come mostrano nuovi documenti ottenuti dall’interno del regime dei mullah e presentabili a tribunali, gli ostaggi sono sotto il controllo di Maliki

Massacro ed esecuzioni collettive ad Ashraf – n. 76

Lo sciopero della fame dei residenti di Camp Liberty, che è iniziato il 1° settembre dopo il massacro e l’esecuzione collettiva di residenti di Ashraf, è alla sesta settimana. Gli scioperanti chiedono l’immediato rilascio dei sette ostaggi rapiti ad Ashraf durante l’incursione delle forze irachene. 

Come mostrano i più recenti documenti ottenuti dalla Resistenza dall’interno del regime iraniano, gli ostaggi sono sotto il controllo di Nouri al-Maliki, che ordina personalmente il cambio del loro luogo di detenzione o le guardie. Questi documenti sono presentabili a qualsiasi tribunale internazionale.

Le condizioni fisiche di molti scioperanti a Camp Liberty sono serie. Essi soffrono di emicranie, vertigini, problemi digestivi, dolori muscolo-scheletrici, visione offuscata, calo dell’udito e disturbi del sonno, e sono stati ricoverati in ospedale.

Iraniani a Ginevra, Londra, Ottawa, Berlino e Melbourne stanno continuando lo sciopero della fame. Anch’essi soffrono di problemi simili. Molti di loro sono stati portati in ospedale negli ultimi giorni, alcuni sono stati ricoverati a causa delle loro gravi condizioni essendo già sottoposti a cure mediche speciali.

Nel ricordare agli USA e all’ONU i loro impegni ufficiali e scritti per i residenti di Ashraf, la Resistenza Iraniana li esorta ad intraprendere azioni immediate per il rilascio degli ostaggi, che sono tutti ‘persone protette’ secondo la Quarta Convenzione di Ginevra, chiedenti asilo e persone la cui protezione è rilevante per l’ONU (‘people of concern’).

Segretariato del Consiglio Nazionale della Resistenza dell’Iran

7 ottobre 2013

FOLLOW NCRI

70,088FansLike
1,633FollowersFollow
40,421FollowersFollow