mercoledì, Dicembre 7, 2022
HomeNotizieResistenza IranianaInterrotta la radiotelevisione di Stato del regime iraniano. Trasmesse immagini di Massoud...

Interrotta la radiotelevisione di Stato del regime iraniano. Trasmesse immagini di Massoud Rajavi e di Maryam Rajavi

Nel pomeriggio di giovedì 27 gennaio, le trasmissioni del Canale 1 e del Canale Quran della televisione di Stato del regime iraniano sono state interrotte. Sono state trasmesse un’immagine barrata del leader supremo del regime iraniano Ali Khamenei e poi le immagini di Massoud Rajavi, il leader della Resistenza iraniana, e della signora Maryam Rajavi, presidente-eletta del CNRI. Le immagini erano accompagnate dagli slogan audio “Morte a Khamenei!” e “Viva Rajavi!”.
Anche Radio Teheran, Radio Eghtesad e Radio Talawat sono state violate e anche su di loro sono stati trasmessi slogan di morte a Khamenei e saluti a Rajavi.

“Dato che l’infrastruttura di sicurezza è stata progettata per proteggere l’emittente, questo non è un compito facile ed è molto complicato”, ha affermato Reza Alidadi, direttore tecnico della radiotelevisione statale. “Solo chi possiede questa tecnologia può danneggiare i sistemi. Attualmente stiamo indagando per determinare l’origine dell’accaduto e il problema”.
Anche l’agenzia di stampa Tasnim ha riferito dell’incidente, affermando che dovrebbe essere presa in considerazione anche la possibilità di “infiltrazioni di elementi umani”, e ha chiesto che vengano svolte le necessarie indagini al riguardo.
VERSIONE AGGIORNATA: 16:30 ora dell’Europa centrale
“Più di 400 server TV e radio erano offline e completamente bloccati”, secondo fonti che forniscono rapporti dall’interno delle reti televisive e radiofoniche iraniane.
“Filmati relativi al MEK sono stati improvvisamente trasmessi alle 15:00 ora di Teheran su 14 stazioni televisive e 13 radiofoniche, e siamo stati colti alla sprovvista”, secondo quanto riferito dall’interno del regime.
Le interruzioni sono avvenute sulle reti televisive statali Canale 1, Canale 2, Canale 3, Canale 4, Canale 5, Jam-e Jam 1, Jam-e Jam 2, Jam-e Jam 3, Al-Alam, Quran, Salamat, Sport, Educazione e Cultura, nonché sulle seguenti stazioni radiofoniche: Cultura, Payam, Corano, Sport, Eghtesad (Economia), Ava, Iran, Salute, Talavat, Teheran, Radio Musemi, Radio Riserva, Radio Javan.
Le forze di sicurezza associate alle reti radiotelevisive statali del regime hanno impedito alle persone di entrare o uscire dagli edifici delle reti.
“I nostri colleghi stanno indagando sull’incidente. Si tratta di un attacco estremamente complesso e solo i proprietari di questa tecnologia potrebbero sfruttare e danneggiare gli accessi e le funzionalità installate sui sistemi”, ha detto giovedì Ali Dadi, vice capo della Radiotelevisione della Repubblica Islamica dell’Iran (IRIB), al canale televisivo di Stato IRINN.
VERSIONE AGGIORNATA: 20:30 ora dell’Europa centrale
Secondo rapporti dall’interno dell’Iran, squadre di agenti di sicurezza e di intelligence hanno chiuso tutti gli ingressi e le uscite dei locali appartenenti alla società della radiotelevisione della Repubblica Islamica dell’Iran (IRIB), e hanno condotto frettolosamente arresti e interrogatori di dipendenti innocenti dell’IRIB.
Il gruppo Telegram di Akharin Khabar (“Ultime Notizie”) ha riferito questo pomeriggio: “Come hanno fatto i Monafeqin [che significa “gli Ipocriti”, il termine peggiorativo usato dal regime iraniano per i Mojahedin-e-Khalq] ad arrivare alle antenne radiofoniche e televisive?! I sistemi tecnici e di diffusione sono completamente isolati, sono dotati di protocolli di sicurezza accettabili e non sono accessibili via Internet. Non sono state ancora rilasciate informazioni dettagliate sulle varie dimensioni del sabotaggio e i funzionari dell’IRIB stanno indagando sul caso, ma il sabotaggio sembra essere stato lo scenario più probabile”.
Hesamoddin Ashna, un ex viceministro del Ministero dell’Intelligence del regime (MOIS) e consigliere per la stampa di Hassan Rouhani ha twittato: “Puoi aspettarti qualsiasi cosa da questa organizzazione ipocrita”.

FOLLOW NCRI

70,088FansLike
1,634FollowersFollow
40,476FollowersFollow