domenica, Gennaio 29, 2023
HomeNotizieTerrorismoPerché le sanzioni all'IRGC ( Passdaran ) sono una buona cosa per...

Perché le sanzioni all’IRGC ( Passdaran ) sono una buona cosa per il popolo iraniano e la comunità internazionale?

CNRI – Il Dr. Majid Rafizadeh, esperto di scienze politiche e di Iran, ha scritto un editoriale per Arab News spiegando perché la decisione di Trump di imporre nuove sanzioni al Corpo delle Guardie Rivoluzionarie iraniane (IRGC) per il suo supporto al terrorismo, è una buona cosa per la comunità internazionale e per l’iraniano medio.

Rafizadeh, che è anche presidente dell’International American Council, ha scritto: “E’ un fatto storico. Con una delle mosse più decisive dalla creazione del regime iraniano nel 1979, il Presidente Donald Trump ha ordinato al Dipartimento del Tesoro americano di imporre nuove sanzioni all’IRGC per il suo supporto al terrorismo. Tutto questo è avvenuto poco prima della designazione dell’IRGC ad organizzazione terroristica, ma nonostante ciò comporterà gravi implicazioni legali, politiche ed economiche per le aziende, i governi e gli individui che hanno rapporti con il regime iraniano”.

La Comunità Internazionale

Rafizadeh ha scritto: “In Europa, a causa degli enormi interessi commerciali di alcuni grossi paesi e il miglioramento delle relazioni tra l’UE e il regime iraniano, i governi potrebbero preferire ignorare l’interventismo del regime iraniano e le sue politiche aggressive. Tuttavia, ora che l’IRGC è soggetto alle dure sanzioni del Tesoro americano, le aziende europee che fanno affari con l’Iran rischiano pene pecuniarie da parte degli Stati Uniti, perché l’IRGC gestisce la maggior parte dell’economia iraniana. Qualunque azienda che abbia rapporti commerciali con il regime iraniano, dovrà essere estremamente cauta. Congelare l’IRGC al di fuori del sistema finanziario americano, vuol dire che qualunque paese, organizzazione o individuo che abbia rapporti politici, militari, tattici, strategici, finanziari ed economici con l’IRGC, si sta assumendo un rischio enorme”.

Come possono queste sanzioni essere una buona cosa per la comunità internazionale se andranno a colpire i rapporti commerciali di tutto il mondo, sia bloccandoli completamente che imponendo grosse multe alle aziende o ai paesi che lavorano con l’IRGC?

E’ semplice. L’IRGC controlla la maggior parte dell’economia iraniana e nemmeno un soldo di tutto ciò che guadagnano (perlopiù con mezzi illeciti) va a beneficio del popolo iraniano. Al contrario, il denaro viene incanalato verso l’esercito iraniano, i terroristi suoi affiliati in tutto il mondo e il suo programma missilistico, sia nucleare che balistico.

Rafizadeh ha scritto: “L’IRGC è responsabile della brutale repressione e delle migliaia di uccisioni avvenute in Iran, di sponsorizzare il terrorismo nella regione e di supportare Bashar Assad in Siria, gli Houthi nello Yemen, le milizie sciite in Iraq ed Hezbollah in Libano”.

Perciò, qualunque somma di denaro che la comunità internazionale versa all’IRGC, potrebbe essere utilizzata per finanziare attacchi terroristici in tutto il mondo o utilizzata per costruire un’arma nucleare in grado di uccidere la gente.

Il popolo iraniano

Come già detto l’IRGC non contribuisce alla vita del popolo iraniano. La peggiora solamente, influenzando negativamente la politica interna iraniana, arrestando o assassinando coloro i quali criticano il regime, e violando i diritti umani, come la libertà di parola.

Il popolo iraniano, la cui vita non è migliorata con il cosiddetto “moderato” Hassan Rouhani, accoglie con favore queste nuove sanzioni, perché spera che indeboliranno le mani dei loro oppressori.

E dopo?

Rafizadeh raccomanda che gli Stati Uniti aggiungano nuove sanzioni o sanzioni più pesanti sugli individui ai massimi livelli in Iran, che compiano ispezioni nei siti militari iraniani che svolgono attività nucleari, insieme a sanzioni che colpiscano le terze parti che fanno affari con il regime.

Ed ha scritto: “Le nuove sanzioni all’IRGC avranno gravi ripercussioni legali e politiche sui rapporti con l’IRGC e il regime iraniano per qualunque individuo, entità, organizzazione o governo… Questo sarà il più grosso colpo inferto al regime iraniano e alle sue ambizioni di dominio nella regione. Darà maggior potere al popolo iraniano e all’opposizione”.

 

FOLLOW NCRI

70,088FansLike
1,634FollowersFollow
40,898FollowersFollow