lunedì, Novembre 28, 2022
HomeNotizieIran NewsMohammad Mohaddessin: “Gli esponenti del regime iraniano devono essere processati nei tribunali...

Mohammad Mohaddessin: “Gli esponenti del regime iraniano devono essere processati nei tribunali internazionali”

CNRI – Un illustre esponente della Resistenza Iraniana ha parlato dell’importanza di incriminare il regime dei mullah per il massacro dei prigionieri politici avvenuto nel 1988 in Iran.

In un’intervista ad Al-Arabiya.net, Mohammad Mohaddessin, Presidente del Comitato Affari Esteri del Consiglio Nazionale della Resistenza Iraniana (CNRI), ha sottolineato l’importanza di assicurare alla giustizia i responsabili di questo orribile crimine. 

Questa intervista è stata rilasciata dopo la rivelazione di una registrazione audio dell’ex-erede di Khomeini, Hossein-Ali Montazeri, che ha fornito la prova che alti esponenti del regime iraniano hanno pianificato e compiuto l’esecuzione di 30.000 loro oppositori, principalmente membri dell’Organizzazione dei Mojahedin del Popolo Iraniano (PMOI).

Mohaddessin ha chiesto che il regime iraniano venga giudicato dalla Corte Penale Internazionale per “il più grosso massacro di prigionieri politici dalla Seconda Guerra Mondiale”.

E ha detto: “La pubblicazione delle scioccanti affermazioni di Montazeri, allora erede di Khomeini, durante un incontro con i membri della ‘Commissione della Morte’ (nel 1988), rivela un altro aspetto del massacro dei 30.000 prigionieri politici del 1988 e dimostra che i leaders del regime teocratico, dall’inizio alla fine, devono essere processati per i peggiori crimini contro l’umanità”.

“Molti di quelli coinvolti nel massacro sono ancora figure di spicco del regime”, ha precisato Mohaddessin. Mostafa Pour-Mohammadi, uno dei membri della Commissione della Morte, è attualmente il ministro della giustizia di Rouhani. Hossein Ali Nayyeri è capo della Corte Disciplinare dei Giudici.

“Un altro membro della Commissione della Morte, Ebrahim Reissi, era  vice-procuratore generale del regime fino a poco tempo fa, quando è stato nominato dal leader supremo del regime Ali Khamenei, a capo dell’Astan Qods Razavi, uno dei più importanti centri di potere politico ed economico del regime teocratico”, ha aggiunto Mohaddessin. “Questa conglomerata saccheggia i tesori dell’Iran per finanziare la repressione e il terrorismo in 

 

FOLLOW NCRI

70,088FansLike
1,632FollowersFollow
40,398FollowersFollow