mercoledì, Dicembre 7, 2022
HomeNotizieResistenza IranianaL’ONU nomina il Relatore Speciale per l'Iran

L’ONU nomina il Relatore Speciale per l’Iran

Ginevra, 24 marzo – Il vertice del corpo delle Nazioni Unite per i diritti umani giovedì ha nominato un nuovo Rappresentante Speciale per indagare sulla spirale di violazioni dei diritti umani in Iran.

La decisione del Consiglio dei Diritti Umani delle Nazioni Unite di nominare un Relatore Speciale è stata sostenuta dagli Stati Uniti e dalla maggior parte dei paesi europei. Altri co-sponsor della risoluzione sono stati Cile, Colombia, Maldive, Panama, Perù e Zambia. Essa segna la prima volta dal 2002 in cui un Rappresentante Speciale è stato nominato per l’Iran.

Maryam Rajavi, capo della coalizione di opposizione del Consiglio Nazionale della Resistenza Iraniana, ha accolto favorevolmente la decisione di nominare un relatore speciale, dicendo che era un “chiaro segnale” del “risveglio” della comunità internazionale in relazione alle gravi e sistematiche violazioni dei diritti umani in Iran.
 
Amnesty International dice di aver registrato più di 200 esecuzioni in Iran nel 2010 che sono state riconosciute dalle autorità. Rapporti credibili indicano che più di centinaia di persone sono state giustiziate in segreto, ha detto il gruppo martedì. Il tasso di esecuzioni in Iran è nettamente aumentato dal dicembre 2010. Finora nel 2011, oltre 100 persone sono state giustiziate.
 
Il primo Rappresentante Speciale della Commissione dei Diritti Umani in Iran è stato approvato nel 1984. Il primo relatore è stato Andres Aguilar dal Venezuela. Dopo le sue dimissioni nel 1986, Reynaldo Galindo Pohl, un professore di diritto e dei diritti umani esperto proveniente dal Venezuela è stato nominato alla carica. Dopo l’allontanamento di Galindo Pohl nel 1994, la Commissione ha nominato Maurice Copithorne, un noto giurista canadese, come suo Rappresentante Speciale per l’Iran. Il suo mandato è finito nel 2002 e non è stato rinnovato.

Il Consiglio dei Diritti Umani, successore della Commissione sui Diritti Umani, è composto da 47 Paesi.

FOLLOW NCRI

70,088FansLike
1,633FollowersFollow
40,475FollowersFollow