domenica, Febbraio 5, 2023
HomeNotizieIran NewsLe forze repressive irachene impediscono lo scarico dei liquami a Camp Liberty

Le forze repressive irachene impediscono lo scarico dei liquami a Camp Liberty

CNRI – Il governo iracheno aumenta le pressioni, la repressione e le politiche disumane nei confronti dei residenti di Liberty per conto del regime iraniano.

Il 30 e 31 Maggio, il maggiore Ahmed Khozair ha impedito alle cisterne cariche di liquami di lasciare il campo per scaricare i rifiuti del campo.

Ahmed Khozair, un agente al comando del primo ministro iracheno, ha avuto un ruolo diretto nel massacro dei residenti di Ashraf del 2009 e 2011.

In assenza delle infrastrutture necessarie, i residenti devono trasferire fuori dal campo le acque nere con delle cisterne. Però nei due giorni scorsi, utilizzata come strumento per perseguitare i residenti, la partenza delle cisterne è stata impedita con la scusa che gli autisti ed i veicoli dovevano essere perquisiti sia in uscita che in entrata al campo. E questo nonostante sin dal momento che le cisterne dei liquami lasciano il campo siano scortate dalle forze di polizia per tutto il tempo.

A causa delle condizioni terribilmente inadeguate delle infrastrutture, dell’assenza di una rete per lo smaltimento dei liquami e dello stato di corrosione in cui versano le cisterne per le acque nere, Liberty è costantemente a rischio di contaminazione ambientale e diffusione di ogni tipo di malattie. Impedire alle cisterne dei liquami di lasciare il campo, rende queste condizioni ancora più critiche.

Segretariato del Consiglio Nazionale della Resistenza Iraniana

1° Giugno 2013

FOLLOW NCRI

70,088FansLike
1,635FollowersFollow
40,935FollowersFollow