lunedì, Dicembre 5, 2022
HomeNotizieIran NewsLa Resistenza Iraniana mette in guardia contro le intenzioni minacciose dietro la...

La Resistenza Iraniana mette in guardia contro le intenzioni minacciose dietro la visita di Salehi a Baghdad

Occupazione militare di Campo Ashraf, N. 99 
 
Ali Akbar Salehi, Ministro degli Esteri del fascismo religioso iraniano al potere, visiterà l’Iraq mercoledì, 11 maggio, su ordine di Khamenei, leader del regime dei mullah nel tentativo di preparare il terreno per nuove cospirazioni contro Ashraf. Egli si aspetta di incontrare i funzionari del governo fantoccio del regime iraniano in Iraq. Va ricordato che la preparazione del terreno per il brutale attacco dell’8 aprile contro Ashraf e il massacro dei suoi abitanti era stata organizzata il 5 gennaio durante una visita di Salehi e di Kazemi Qomi. Kazemi Qomi è l’ex ambasciatore del regime iraniano in Iraq e un comandante della forza terroristica Qods. Visite da parte di individui come Ahmad Chalabi, noto agente del regime iraniano in Iraq, Adel Abdul-Mahdi, ex vice-presidente iracheno, e Ibrahim Jaafari, ex premier iracheno, e Hassan Shemmari, Ministro della Giustizia di Maliki, a Teheran su invito di funzionari del regime iraniano ci sono state per questo stesso scopo (Segreteria della CNRI, n. 72 dichiarazione del 20 aprile 2011).
 
La Resistenza Iraniana mette in guardia contro le intenzioni minacciose e le nuove cospirazioni del regime iraniano contro i residenti di Ashraf. Essa invita il Segretario Generale delle Nazioni Unite, il  Rappresentante Speciale del Segretario Generale dell’ONU per l’Iraq, l’Alto Commissariato ONU per i Diritti Umani, e anche le forze Usa e l’ambasciata in Iraq ad attuare misure immediate per assumere la protezione di Ashraf e per lo stanziamento di una squadra di monitoraggio permanente nel campo.
 
Segretariato del Consiglio Nazionale della Resistenza Iraniana
9 Maggio, 2011

FOLLOW NCRI

70,088FansLike
1,633FollowersFollow
40,448FollowersFollow