mercoledì, Febbraio 1, 2023
HomeNotizieIran NewsLa nomina del vicecomandante della Forza Qods Force ad ambasciatore in Iraq...

La nomina del vicecomandante della Forza Qods Force ad ambasciatore in Iraq continuerà ed espanderà l’interferenza del regime iraniano nel Paese

Khamenei, al fine di continuare ed espandere la sua ingerenza criminale in Iraq, ha nominato il generale di brigata dei Guardiani della Rivoluzione Iraj Masjedi, vice comandante della terroristica Forza Qods, nuovo ambasciatore in quel Paese. Negli ultimi 30 anni, Masjedi ha sempre giocato un ruolo chiave nelle operazioni terroristiche del regime clericale al di fuori dell’Iran, in particolare in Iraq e in Siria.

1. Masjedi durante la guerra Iran-Iraq era capo di stato maggiore del reparto “Ramadan”, che in seguito divenne la forza Qods. In un’intervista con l’agenzia “Mehr News” il 25 giugno 2016, Masjedi ha detto: “Il reparto Ramadan si è formato durante la guerra per operazioni irregolari, di guerriglia, speciali, di intelligence” e per organizzare e sostenere gruppi iracheni e “questo è esattamente ciò che la Forza Qods del CGRI sta facendo oggi“. 

2. Dopo la formazione ufficiale della Forza Qods nel 1990, Masjedi divenne il comandante del Primo Corpo della forza Qods che sostituì il reparto Ramadan ed è stato responsabile per operazioni terroristiche in Iraq. Gruppi terroristici come il Corpo Badr 9 e il Consiglio Supremo erano sotto il suo comando.

3. Dopo l’invasione dell’Iraq nel 2003, Masjedi è stato uno dei principali comandanti della forza Qods in relazione all’Iraq e ha viaggiato regolarmente a Baghdad e in altre città irachene, come Nassirya, Bassora, Amarah, Najaf e Karbala. Attraverso agenti iracheni della forza Qods, tra i quali Hadi al-Ameri, Abu Mahdi Mohandes, Hashem al-Mousavi, Abu Bilal Adib e Hassan Alsary, ha fatto avanzare la politica di occupazione nascosta dell’Iraq.

4. Molti atti terroristici in Iraq, come esplosioni nelle strade, l’attacco alla sede delle forze USA a Karbala il 20 gennaio 2007 e il rapimento di cinque cittadini britannici a Baghdad il 29 maggio 2007 sono stati effettuati sotto la supervisione di Masjedi.

5. Con il dispiegamento di elementi affiliati alla forza Qods in cariche politiche e militari nella provincia di Diyala, questa criminale Guardia Rivoluzionaria ha spianato la strada per esercitare pressione e misure repressive contro l’OMPI ad Ashraf. Un mercenario di nome Uday Khedran, il governatore di Khalis, era una di quelle persone che hanno partecipato attivamente alla mobilitazione e all’organizzazione di mercenari per attaccare Ashraf in diverse occasioni. Cinque attacchi missilistici su Camp Liberty hanno avuto luogo sotto il suo comando e per opera dei gruppi terroristici della forza Qods.

6. Dopo gli attacchi di Maliki contro manifestazioni popolari nella provincia di Al-Anbar nel 2013, Masjedi insieme ad altri comandanti della forza Qods è entrato in Iraq ed ha eseguito i suoi piani repressivi per massacrare e spostare forzatamente la popolazione sunnita di quella provincia.

7. Masjedi è diventato responsabile delle attività in Iraq della Forza Qods nel marzo 2014. Hassan Danaifar, allora ambasciatore del regime in Iraq, lavorava sotto gli auspici di Masjedi. Uno dei compiti di Masjedi era la preparazione per un terzo mandato di Maliki come primo ministro, cosa che non è riuscita.

8. Masjedi ha avuto un ruolo importante nella formazione delle milizie criminali irachene e di Hashd Al-Shabi. L’arrivo di questi criminali in aree sunnite e l’uccisione di persone innocenti sono stati completamente sotto il controllo di Masjedi.

9. Oltre che in Iraq, Masjedi ha svolto un ruolo importante nel crimine, nell’istigazione alla guerra e nel dispiegamento delle milizie irachene in Siria. Il 13 gennaio 2017, nell’anniversario dell’uccisione di molte Guardie Rivoluzionarie iraniane in Siria, ha detto: “Il nostro fronte ieri era Arvand Roud (Shatt Al-Arab), Shalamcheh, Mehran e Haj Omran. Oggi la linea del fronte è stato spostata a Damasco, Aleppo, Mosul e Fallujah“.

Mentre molte correnti politiche irachene e molti Paesi arabi hanno riconosciuto Iraj Masjedi come criminale di guerra, Faleh al-Fayad, consigliere per la sicurezza nazionale iracheno, ha detto che il governo iracheno ha accettato la nomina di Masjedi come ambasciatore e che egli “ha contribuito alla formazione di Hashd al-Shabi“.

CNRI – Comitato Sicurezza e Anti-Terrorismo

25 gennaio 2017

 

FOLLOW NCRI

70,088FansLike
1,635FollowersFollow
40,910FollowersFollow