lunedì, Febbraio 6, 2023
HomeNotizieIran NewsLa libertà di espressione è “inesistente” nelle università iraniane, ammette un parlamentare

La libertà di espressione è “inesistente” nelle università iraniane, ammette un parlamentare

CNRI – “La libertà di espressione non esiste nelle università in Iran e gli universitari subiscono una continua atmosfera di oppressione”, ha ammesso un parlamentare del regime.

 

Ali Motahari ha fatto queste affermazioni dopo che il Presidente Hassan Rouhani aveva chiesto durante un suo discorso: “Perché le università rimangono in silenzio? Perché un mucchio di individui analfabeti dovrebbe essere pagato per parlare mentre i nostri accademici tacciono?

Il parlamentare ha replicato: “L’atmosfera di sorveglianza nelle università fa sì che i membri delle facoltà e gli studenti evitino di esprimere le loro opinioni. Non è facile per loro parlare del programma nucleare o di altre questioni.

“E’ vero che il governo è cambiato, ma la stessa atmosfera imposta alle università dopo le elezioni del 2009 continua”.

Anche il Dr. Mohammad Maleki, l’ottantenne ex-Rettore dell’Università di Tehran, ha risposto al discorso di Rouhani con una lettera aperta.

Ha detto che per la sua abitudine di parlare liberamente si è ha attirato l’ira del Ministero dell’Intelligence del regime iraniano e non solo su di sé, ma anche sulla sua famiglia i cui membri sono stati arrestati, minacciati e perseguitati per aver espresso le loro opinioni.

 

FOLLOW NCRI

70,088FansLike
1,635FollowersFollow
40,935FollowersFollow