mercoledì, Novembre 30, 2022
HomeNotizieResistenza IranianaLa congressista Jackson Lee condanna gli attacchi a Campo Ashraf

La congressista Jackson Lee condanna gli attacchi a Campo Ashraf

Communicato Stampa
Per rilascio immediato
7 gennaio 2011

La congressista Lee Jackson condanna gli attentati di oggi a Campo di Ashraf
Più di 100 feriti, tra cui 55 donne

WASHINGTON – La congressista Sheila Jackson Lee (D-Texas), un membro di vecchia data della Commissione Affari Esteri della Camera, della Magistratura, dei Comitati per la Sicurezza Nazionale, condanna gli attentati avvenuti oggi del Campo Ashraf, causando oltre 108 feriti tra cui 55 donne.

Campo Ashraf è la patria di circa 3.400 esuli iraniani dedicati al movimento di opposizione iraniano. Ai sensi della Quarta Convenzione di Ginevra, a tutto il popolo di Campo Ashraf è stato concesso lo status di “Persone Protette”. Le forze statunitensi hanno sorvegliato Campo Ashraf dal tempo dell’invasione del 2003, finchè la sicurezza è stata consegnata nelle mani del governo iracheno.
Intorno a mezzogiorno di oggi, gli assalitori hanno cominciato lanciando pietre, mattoni e altri oggetti ai residenti di Ashraf, ferendone oltre 108 tra cui 55 donne.

La congressista Sheila Jackson Lee ha dichiarato, “sono stata a lungo una sostenitrice dei diritti umani e della libertà per il popolo iraniano. Ho anche sostenuto la legislazione e scritto lettere che invitano il governo iracheno e il presidente degli Stati Uniti a garantire la sicurezza e la protezione dei residenti di Campo Ashraf.

Sebbene Campo Ashraf sia dall’altra parte del mondo, le condizioni influenzano gli Americani, anche nel mio quartiere e in tutto lo stato del Texas, dal momento che alcuni dei miei elettori hanno familiari che vivono a Campo Ashraf. La protezione dei residenti di Campo Ashraf è una priorità importante che mi interessa molto “.

La Quarta Convenzione di Ginevra protegge i residenti di Campo Ashraf e la congressista continuerà a combattere e a condannare le azioni come quelle che hanno avuto luogo oggi a Camp Ashraf. La Jackson Lee ha aggiunto: “sarٍ ferma nel mio sostegno alla vita, alla facoltà e alla dignità del popolo iraniano di essere libero da ogni oppressione e persecuzione”.

FOLLOW NCRI

70,088FansLike
1,633FollowersFollow
40,397FollowersFollow