martedì, Dicembre 6, 2022
HomeNotizieIran NewsJon Bolton: Intervento del regime iraniano in Iraq suscita gravi preoccupazioni

Jon Bolton: Intervento del regime iraniano in Iraq suscita gravi preoccupazioni

L’intervista con John Bolton sui documenti wikileaks, 24 ottobre 2010

FOX NEWS TV: Più di 400 mila documenti riservati pubblicati da wikileaks i guardanti la guerra in Iraq mostrano una triste immagine dell’Iraq. Secondo questi documenti quando gli Stati Uniti lasceranno, alla fine del 2011, l’Iraq, questo paese cadrà in una situazione di totale confusione. I
documenti evidenziano anche gli obiettivi di morte del regime iraniano che ci colpisce con i missili e le bombe, addestra i paramilitari perché uccidano i nostri militari. Questo mentre il governo di Obama tende la mano verso l’Iran. FOX : Perché finora noi non sapevamo del ruolo del regime iraniano in Iraq?

John Bolton – ex ambasciatore statunitense alle Nazioni Unite – : Questi documenti confermano  le dichiarazioni di molti osservatori che da tempo stanno dicendo che, nonostante i progressi nella lotta al terrorismo in Iraq, la situazione interna irachena rimane molto complessa, e che il regime iraniano, intervenendo nella situazione politica interna dell’Iraq, effettua provocazioni. La mancanza del sentimento di conciliazione tra i vari partiti e gruppi importanti aumenterà le divisioni etniche. Perciò bisogna affermare che c’è da fare molta strada fino alla stabilità dell’Iraq. Noi dobbiamo sapere che le nostre forze devono essere presenti in Iraq  sulla base di quel che succede in quel territorio e non sulla base ad un ipotetico calendario temporale …
Gli americani dopo le elezioni di medio termine vogliono sapere qual è la nostra strategia in Iraq e in Afganistan. Noi non cerchiano un arbitrario ultimatum. Inoltre vogliono sapere qual  la è nostra politica sulla proliferazione  delle armi atomiche, in particolare per quanto riguardo l’Iran, perché  il ruolo di questo paese in Iraq e l’Afganistan, oltre al programma nucleare, per noi rimane una forte preoccupazione.

FOX: I documenti rivelano che il regime iraniano addestrava i paramilitari iracheni perché uccidessero i nostri militari, e che forniva missili cinesi e bombe per attentati e altre armi. Perché noi non abbiamo sentito abbastanza sul ruolo del regime iraniano dal governo di Bush?

Bolton: Sì è vero, bisogna affermare che tutte e due i governi hanno celato i fatti. Il nostro esercito da anni denuncia che il regime iraniano è il giocatore principale nella destabilizzazione irachena. Ogni è venuta fuori una notizia ma non è sufficiente. Tutte e due i governi hanno mancato nel non  dare la notizia che gli interventi del regime iraniano fossero una minaccia per la vita dei nostri soldati. C’è bisogno senz’altro di più ricerche per sapere la modalità delle ingerenze del regime iraniano in Iraq e capire i tentativi di chi sostiene un governo etnico in Iraq che segua gli interessi dell’Iran e non permette che gli iracheni eleggano il loro governo.

FOX: New York Times riguardo a  wikileaks ha scritto: “Dopo che il presidente Obama ha cercato di aprire un canale di negoziazione con il regime iraniano, e ha definito l’accordo tra gli Stati Uniti e l’Iraq per l’uscita delle forze americane alla fine del 2011, la battaglia mortale tra i paramilitari sostenuti dall’Iran e le forze americane è continuata”. Il governo statunitense non ha detto al regime di Teheran che  se smetterà di uccidere i nostri militari intensificherà il negoziato.

Jon Bolton: Certo che no. È solo un’illusione se il nostro governo pensa di poter arrivare ad un accordo sul futuro dell’Iraq e dell’Afghanistan con il regime iraniano. Sono state pubblicate molte informazioni secondo cui il regime iraniano ha dato grosse quantità di denaro a persone vicinissime a Karzai e ad altri, perfino più di quanto abbiamo dato noi. Non c’è alcuna comunanza tra gli interessi americani e  quelli iraniani. Né riguardo all’Iraq, né all’Afganistan e né  sulla questione nucleare, non c’è posto per negoziare.

FOLLOW NCRI

70,088FansLike
1,633FollowersFollow
40,458FollowersFollow