sabato, Gennaio 28, 2023
HomeNotizieResistenza IranianaIraq/ Roma: Mujaheddin Popolo protestano per chiusura Camp Ashraf

Iraq/ Roma: Mujaheddin Popolo protestano per chiusura Camp Ashraf

Decisa la settimana scorsa da premier iracheno

ImageAPcom, 15 dicembre – Gli iraniani residenti in Italia hanno annunciato per il pomeriggio una manifestazione a Roma per protestare contro il trasferimento forzato dei residenti iraniani di Camp Ashraf, situato in Iraq, annunciato per oggi dal primo ministro iracheno Nouri al Maliki una settimana fa. Lo rende noto in un comunicato il Consiglio nazionale della resistenza iraniana (Cnri), gruppo di opposizione al regime di Teheran all'estero, di cui l'Organizzazione dei Mujaheddin del Popolo iraniano (Pmoi) è uno dei principali componenti.

Il premier iracheno Nouri al Maliki ha deciso di trasferire i residenti di Ashraf nel campo di Salman, situato 350 chilometri a sud di Baghdad, in attesa di espellerli dall'Iraq. Al Maliki ha motivato la sua decisione indicando che la loro presenza ad Ashraf "rappresenta un pericolo per le loro storiche relazioni con alcuni gruppi politici dell'ex regime (di Saddam Hussein, ndr) e con dei membri di al Qaida". Ma, secondo il Cnri, il trasferimento è stato deciso e ordinato da Teheran ed è un "preludio allo sterminio e all'annientamento dei residenti di Ashraf" . Situato 80 chilometri a nord di Baghdad, il campo, concesso in virtù di un accordo con Saddam Hussein, fatto ai tempi della guerra Iraq-Iran, costituisce un "presidio dei rifugiati iraniani". Ashraf è stato anche sede di un campo di addestramento dell'opposizione iraniana, ma dopo l'arrivo degli americani in Iraq tutte le armi sono state requisite. Il campo attualmente è un villaggio abitato da circa 3.500 attivisti che portano avanti una intensa attività politica e diplomatica di opposizione al regime di Teheran. Il campo è stato oggetto di un attacco militare nel luglio scorso che ha causato 11 morti e 500 feriti tra i residenti, un crimine contro l'umanità che ha suscitato reazioni di sdegno e di condanna nell'opinione pubblica internazionale.

 

FOLLOW NCRI

70,088FansLike
1,634FollowersFollow
40,899FollowersFollow